Angera

La Batelada della Mauro: “Il Sinpa non chiuderà”

Rosi Mauro

Una Batelada sul lago Maggiore di basso profilo, quella che oggi è stata organizzata dal Sindacato padano e dal suo segretario Rosi Mauro, recentemente espulsa dal Consiglio federale del Carroccio. Prima Bossi aveva declinato l’invito della Mauro, adducendo la ragione di un giro elettorale nel Veneto, poi i non molti numerosi iscritti al Sinpa che si sono presentati al molo di Angera.

Certo, il Senatur aveva detto ”quando soffia il vento bisogna tenere”, aggiungendo “ha fatto bene a fare la Batelada”, ma all’appuntamento non si è presentato. Mentre si sentivano le note dei Carmina Burana, la Mauro questa mattina ha detto sul battello Helvetia e non scendendo a terra: “Non mi tiro indietro, a me piace guardare in faccia la gente: è troppo facile buttare fango addosso alla gente. Hanno attaccato il Sindacato padano, non lo posso permettere”. Ha poi aggiunto: “Il sindacato ha uno statuto autonomo, nessuno può chiuderlo, solo gli iscritti”. Per la Mauro “il Sinpa resterà fino a che ci sarà anche un solo iscritto. Dato che non ho intenzione di buttare la tessera…».

29 aprile 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi