Politica

Maroni all’attacco: “obiezione fiscale contro l’Imu”

L'ex ministro Roberto Maroni

Il Carroccio prova a reagire all’accerchiamento di inchieste e polemiche, e lo fa attaccando il governo di Mario Monti, che a sua volta naviga in cattive acque. Una battaglia, quella che si annuncia, che nelle intenzioni dei leghisti potrebbe spostare il fuoco dell’attenzione che ora è concentrato sul lavoro delle procure.

Per il primo maggio i maroniani stanno organizzando una manifestazione a Zanica, provincia di Bergamo. Proprio il giorno della Festa del lavoro, il Carroccio organizza il “Lega unita day”, una manifestazione “contro chi ci vuol dividere e contro chi vuole infangare la Lega e la sua storia gloriosa”. Ma sulla sua pagina su Faceebook, l’ex ministro aveva lasciato in sospeso contenuti e parole d’ordine. “Ci stiamo lavorando (seguono indicazioni)”.

Una delle parole d’ordine è la battaglia contro il governo Monti e, in particolare, contro l’Imu. Una battaglia che, nelle previsioni di Maroni, potrebbe calamitare i mal di pancia dei sindaci che considerano questo come un odioso balzello. “Il prossimo 1 maggio nel nostro raduno a Zanica – ha annunciato Maroni – lanceremo la disobbedienza civile e l’obiezione fiscale contro il pagamento dell’Imu. Invitiamo anche i nuovi sindaci – ha aggiunto l’ex ministro in un incontro elettorale a Duino-Aurisina – a seguirci perchè questo dell’Imu è un vero e proprio attentato al buon senso”.

27 aprile 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi