Varese

Tre nuove band alla rassegna “Va sul palco”

Dopo la serata inaugurale dello scorso 13 aprile, le note di “Va sul palco” tornano a risuonare al Twiggy Club. Il secondo appuntamento con il contest tra band emergenti organizzato nell’ambito del progetto (promosso dal Comune di Varese – Servizio Informagiovani e Politiche Giovanili grazie al contributo di Fondazione Cariplo, in collaborazione con la Cooperativa Sociale Naturart, la casa discografica varesina Ghost Records, l’agenzia di booking Big Fish Entertainment, il Centro di Formazione Musicale – CFM di Barasso (VA), la Cooperativa Sociale Mondovisione di Cantù (CO) e l’agenzia La Frequenza”) è fissato per sabato 28 aprile alle ore 21.30 presso il locale di via De Cristoforis.

A esibirsi nel corso della serata saranno tre band selezionate dallo staff Notturno Giovani: ARBROBOX: band post rock eprogressive di Erba. Nascono come gruppo di pura improvvisazione. Le jam escono dalla sala prove e salgono anche sul palco. Memobox nascono dall’esigenza di creare musica senza vincoli di genere, senza formule precostituite da rispettare. Nel 2011 queste due realtà si fondono e danno vita al collettivo musicale Arbrobox. Collettivo perché le due formazioni in trio e in quintetto si alternano con gli stessi musicisti. Quel che ne nasce è una realtà in movimento e con mille sfaccettature: dal funk al dub, dal progressive alla psichedelia, dalla pura improvvisazione al riff hard rock.

THE UNSENSE: band new wave e rock psichedelico di Varese. Si definiscono “Imbrogliati in deserti di tossine”. L’Unsense, sdrammatizzando la liturgia, suddivide l’essere centrico in tre sfere che a loro volta si concretizzano in un punto di unione al ritmo di 7alla 8 intervalli sonori, come tricentri bipolari esaltati dai 9 colori del fumo.

THE WAVERS: surf band di Cantù (Co). La band è formata da Matt Waver (bass + vox) , Ricky Waver (chit+ vox) e John Waver (drum + vox). Nel 2007 i tre sufers danno vita alprimo EP “The Wavers”, che nel giro di due anni (sotto licenza Creative Commons) conta oltre 2000 download. Alcuni registi di cortometraggi americani inseriscono i pezzi della band nei propri lavori. Nel gennaio 2010 esce il primo LP “Welcometo Waverland”. I The Wavers aggiungono altre location prestigiose al loro curriculum: Festival come “Ballacoi Cinghiali” a Bardineto (SV) in Main Stage, Festoria,”Gran Daddy’s Boppin 2″, “May-B” in Università Bicocca Milano, “Troublezine Festival”, “Gioekstra” sulle Alpi Svizzere, al “Carroponte” Milano e molti altri ancora, aprendo a band quali The Hormonauts, Adels, The Legendary Kid Combo, Motel Connection, Los Di Maggio, Dente, ecc. Nell’aprile 2011 esce “Calavera”, il secondo LP dei Wavers, co-prodotto con Mondovisione. Il disco registra il record di vendite per la band (oltre 500 copie in 3 mesi)e il tour tocca tutte le regioni d’Italia, con qualche apparizione in terra Austriaca, Svizzera e Tedesca.

Il pubblico, che avrà diritto a ingresso gratuito senza tessera ARCI, a fine serata avrà la possibilità di votare per il proprio gruppo preferito.

26 aprile 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi