Varese

Festività di super-lavoro per i Carabinieri

Un ulteriore incremento dei servizi di controllo del territorio predisposti dai Carabinieri della Compagnia di Varese e delle Stazioni dipendenti ha permesso di raggiungere importanti risultati nel corso del trascorso periodo festivo a cavallo del 25 aprile.  

A Varese i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato in flagrante un diciannovenne varesino per “furto aggravato”. E’ stato rintracciato e bloccato per le vie del centro dopo aver asportato, avendo rotto l’imballaggio antitaccheggio, un paio di cuffie audio, del valore di 40 euro circa, dal “Coin” di via Cavour, dandosi successivamente a precipitosa fuga a piedi. La refurtiva è stata restituita, mentre il giovane è stato portato alla casa circondariale di Varese.

A Porto Ceresio (VA), i militari della locale Stazione dei Carabinieri hanno arrestato in flagrante per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” N. R., un 22enne di Arcisate, che a seguito di un controllo e di una perquisizione è stato trovato in possesso di 16 confezioni contenenti 11 grammi complessivi di hashish, abilmente occultati. Il ragazzo è stato portato ai Miogni.

Ancora a Varese, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile dell’Arma hanno tratto in arresto, su ordine di carcerazione, N. S. F., un 31enne di origini colombiane, colpito dal provvedimento poiché si era reso responsabile di “evasione” dagli arresti domiciliari ai quali era stato sottoposto per reati connessi agli stupefacenti. Nei giorni scorsi, il colombiano si era allontanato dal luogo di dimora ove era costretto dal regime degli arresti domiciliari, venendo subito dopo rintracciato e deferito da militari dell’Arma. Il giovane è stato portato al carcere di Varese.

Ad Arcisate i Carabinieri della locale Stazione hanno contestato il reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” due persone della zona che a seguito di perquisizione domiciliare sono stati trovati in possesso di 3 piante di marijuana, alte 30 centimetri circa, 2 germogli e 25 semi della stessa pianta, nonchè residui di “spinelli” gia’ consumati. I due sono stati segnalati alla Prefettura di Varese.

A Varese i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno segnalato per “furto aggravato” una ragazza della provincia resasi responsabile del furto di alcuni bracciali in oro, del valore di euro 700 circa, dall’interno dell’abitazione di una sua conoscenza. La stessa, approfittando di un momento di distrazione della vittima, aveva asportato i gioielli, custoditi all’interno di una credenza, allontanandosi dal luogo.

A Varese i militari della Stazione di Varese hanno segnalato anche per “ricettazione” un giovane della provincia resosi responsabile di aver acquistato ed utilizzato un telefono cellulare, del valore di 300 euro, asportato furtivamente ad  un cittadino bresciano. Il telefono, rinvenuto, è stato posto sotto sequestro.

26 aprile 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi