Regione

Cattaneo: il Pirellone punta sui Navigli di Leonardo

Il Naviglio Grande a Milano

“Un’iniziativa utile sia per il rilancio complessivo del sistema dei Navigli, in cui la Regione è coinvolta, sia per il settore della nautica”. Così l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo ha definito il salone della nautica ‘NavigaMi’, che si terrà a Milano dal 4 al 6 maggio, lungo la Ripa e l’Alzaia del Naviglio grande di Milano, intervenendo alla presentazione della terza edizione insieme al presidente della Navigli Lombardi S.c.a.r.l. Emanuele Errico.

Il recupero dei Navigli milanesi e la loro riapertura alla navigazione rientra fra gli impegni di Regione Lombardia. Un progetto che comprende anche il recupero infrastrutturale delle vie d’acqua, attraverso importanti investimenti economici. “Con il Programma regionale di recupero e valorizzazione del sistema dei Navigli – ha spiegato Cattaneo – abbiamo  previsto fondi che superano i 200 milioni di euro. Abbiamo inoltre stanziato 28 milioni di euro per risanare le sponde dei Navigli e altri 5 circa per la loro valorizzazione turistica. Uno sforzo importante che guarda non solo a Expo 2015, ma anche alla necessità di recuperare questa grande tradizione della nostra città e della nostra regione: la Lombardia ha infatti il maggior numero di chilometri di coste interne e 152 di questi potrebbero essere restituiti alla navigazione attraverso la riapertura del sistema dei Navigli”.

Il 30 per cento delle barche che si producono in Italia vengono realizzate in Lombardia, ma due su tre vanno all’estero. Sono questi i numeri citati
dall’assessore, illustrando quanto la crisi economica stia colpendo il settore. “Milano è una delle piazze più importanti per la nautica da diporto – ha ricordato Cattaneo – per questo è fondamentale sostenere iniziative come ‘NavigaMi’, nata per recuperare una tradizione e per essere una vetrina prestigiosa per il lavoro dei nostri produttori”.

23 aprile 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi