Varese

Monastero di Cairate, accordo tra Provincia e Pro Loco

Il Monastero di Cairate

Il Consiglio provinciale ha adottato la convenzione tra Provincia, Comune e Pro Loco di Cairate, per la valorizzazione e la promozione del Monastero di Cairate e in particolare delle aree già recuperate e restaurate da Villa Recalcati.

Con il documento approvato si andrà così a garantire l’apertura degli spazi già recuperati sia nel periodo invernale che quello estivo. La Pro Loco inoltre sarà disponibile a garantire la visita anche nei giorni infrasettimanali per gruppi e scuole. La convenzione avrà la durata di due anni. “E’ per noi un ottimo risultato, poiché con tale accordo si potrà aprire ai visitatori le aree recuperate del Monastero”, ha dichiarato l’Assessore a Cultura e Turismo della Provincia di Varese Francesca Brianza.

“Ringrazio tutte le amministrazioni che ci hanno preceduto perché oggi iniziamo a raccogliere i primi frutti di un lavoro lungo e complicato – ha dichiarato il Presidente della Provincia di Varese Dario Galli –. Siamo ben coscienti del valore del nostro territorio e negli ultimi anni, quando abbiamo aperto le prime porzioni di questo importante bene architettonico, siamo sempre stati consapevoli dell’imponenza e della potenzialità del Monastero di Cairate. Siamo altrettanto consapevoli che questo intervento assorbirà altre energie economiche e quello che andiamo iniziare con questa convenzione è l’inizio di un cammino da un lato affascinante e dall’altro complicato. Per questo abbiamo ponderato anche la durata della convenzione, che sappiamo essere breve, ma in tal modo consentirà di valutare di volta in volta il modo migliore per valorizzare l’intero contesto”.

Nel corso della seduta del parlamentino provinciale, è stata anche approvata la variante al Piano territoriale di coordinamento provinciale mediante l’accordo di pianificazione del collegamento tra le sp 12 e 22, strada che interessa i Comuni di Castelseprio, Fagnano Olona, Cairate e Cassano Magnago.

18 aprile 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi