Politica

Lega, Belsito riconsegna il tesoro. Era in una banca

Il tesoro della Lega esisteva davvero. Lo avevano detto le inchieste e ora la notizia è confermata perchè lingotti d’oro e diamanti sono usciti allo scoperto. L’ex tesoriere del Carroccio, Belsito, indagato nell’inchiesta sui rimborsi elettorali del Carroccio, ha tirato fuori e restituito il tesoro. Alla Lega Nord sono stati dati 11 diamanti, 5 kg di lingotti d’oro e un’auto di Renzo Bossi. Una consegna che si è verificata  in via Bellerio, tramite il legale di Belsito, l’avvocato Paolo Scovassi.

Tanta ricchezza era ben custodita: sua destinazione era stato il “caveau” di una banca di Genova. La riconsegna al Carroccio degli 11 lingotti che pesavano 5 chilogrammi e degli 11 diamanti è avvenuta con una confezione sigillata che l’ex tesoriere della Lega Nord, Francesco Belsito, ha inviato in via Bellerio tramite una auto Audi. Auto, oro e diamanti sono stati affidati ad un militante della Lega, il quale ha firmato un verbale in presenza dello stesso Belsito e del suo avvocato difensore, il genovese Scovazzi.

In oro e diamanti sarebbero stati investiti soldi leghisti nel novembre scorso. Ora starà alle indagini ricostruire il percorso seguito da questo carico prezioso che ora è tornato al Carroccio.

18 aprile 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Lega, Belsito riconsegna il tesoro. Era in una banca

  1. abrigliasciolta via Facebook il 18 aprile 2012, ore 14:34

    il fumettone della lega ricalca tutti gli eroi delle streep… la padania come topolinia ora sembra addirittura clervia!

Rispondi