Sport

La Provincia tifa Yama. Entusiasti Galli e colleghi

Il presidente Galli

E’ grande la soddisfazione sotto il cielo di Varese. E tanti gli applausi che alle mitiche farfalle giungono da Villa Recalcati, dal presidente Dario Galli e dai suoi colleghi di giunta. “Grazie Yama. Per la vittoria, ma soprattutto per quello che, con i tuoi successi, hai saputo donare alla nostra provincia. Oggi – dichiara il presidente Dario Galli – festeggiamo lo scudetto, un traguardo da brividi e che regala sensazioni uniche. Ma la vittoria più bella di questa società è l’intero progetto, serio, silenzioso ed efficace, portato avanti in meno di un lustro, da persone che hanno saputo coniugare sport, etica, capacità di fare impresa e costruire imprese sul campo”.

Continua Galli: “A chi ha plasmato questa realtà va la mia riconoscenza. Questo scudetto è anche il premio a una nostra realtà imprenditoriale capace di infondere nella squadra gli stessi valori vincenti che hanno fatto della Yamamay un’azienda di portata mondiale. Il tutto senza perdere il contatto con la realtà. La Futura è il presente, ma ha già costruito il domani, investendo nel campo del settore giovanile e sugli spalti del palazzetto sempre pieno indipendentemente dalla posta in gioco. Un pubblico così numeroso, appassionato e corretto non lo si inventa da un giorno all’altro. Nemmeno una squadra fatta da atlete vere, cristalline e capaci di dare tutto in campo e fuori, la si può costruire con un colpo di bacchetta magica. Ora, anche per rispetto di una tradizione che, visto i risultati, porta bene, invito la squadra e tutta la dirigenza a Villa Recalcati per rendere omaggio alla Yamamay Campione d’Italia”.

“Questo scudetto, ma senza dimenticare Cev e Coppa Italia, ci ha regalato una bellissima soddisfazione – ha dichiarato il Vicepresidente della Provincia di Varese Gianfranco Bottini – Come amministrazione provinciale posso dire senza pericolo di smentita che, sul progetto Yamamay siamo stati lungimiranti. La gestione di questa società, i principi etici e sportivi che l’hanno sempre contraddistinta ci hanno convinto fin dall’inizio. E non è una caso se quest’anno sulle casacche della Farfalle c’era anche lo stemma e il nome della nostra Provincia. Yamamay oggi è sinonimo di sport, coinvolgimento della gente, dei giovani, dei giovanissimi e delle famiglie. E’ soprattutto una filosofia di gestione vincente della società. E con questo termine mi riferisco sia ai successi in bacheca, che alla volontà di far lievitare e crescere anche un settore giovanile». Bottini ha seguito da tifoso il percorso tricolore: «Sono un frequentatore del palazzetto da anni – spiega – ma quello vissuto in questa stagione lo ricorderò per sempre. Il 3 a 0 di Monza, una vera lezione di volley e la bella di ieri, con quell’ultimo interminabile punto conquistato dalle ragazze di Parisi che hanno mandato in delirio Busto Arsizio e con la città l’intera provincia”.

“Ennesimo successo di una squadra che non finisce di vincere e di stupire – ha dichiarato Giuseppe De Bernardi Martignoni, Assessore allo Sport della Provincia di Varese – va riconosciuto il lavoro quotidiano fatto di programmazione, sacrifici, passione e competenza. Tutto questo ha fatto di Busto Arsizio e della nostra provincia un modello per la pallavolo e per tutto lo sport. Oggi la Yamamay è osservata speciale a livello nazionale e internazionale per la capacità di interpretare il volley sia in campo che sugli spalti, che nella scuole con i giovani e giovanissimi”.

16 aprile 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi