Varese

Torna “Vivicittà”, la marcia per tutti targata Uisp

I vincitori di Vivicittà 2011

Torna domenica 15 aprile “Vivicittà, la corsa per tutti: la marcia del pellicano”, la corsa di 6 chilometri non competitiva e la gara di 12 chilometri valida per la classifica Vivicittà 2012. Perché la “corsa più grande del mondo” è dal 1983 la grande protagonista dello sport per tutti, abbracciando in un’unica, originale formula, atleti professionisti, sportivi della domenica, appassionati, famiglie e scuole: stessa distanza di 12 e 6 km in tante città italiane ed estere, partenza per tutti allo stesso orario, unica classifica, per la competitiva,  in base ai tempi compensati. Quest’anno la Corsa pertutti si svolgerà contemporaneamente in 38 città, ma per entrare nella classifica generale è necessaria l’iscrizione.

La partenza sarà alle 10.30 e a Varese il ritrovo sarà alle 9.30 in via Appiani, dalla scuola Pellico. Chi volesse iscriversi alla corsa competitiva, può farlo on line al sito www.otc-srl.it entro il 13 aprile: è richiesta tessera Uisp o Fidal, oppure un certificato medico agonistico da consegnare al ritiro del pettorale. Costo: 10 €.

L’iscrizione alla corsa non competitiva costerà invece 3€ (pacchetto famiglia, dai 4 componenti in su, 10€): è possibile iscriversi al Comitato Provinciale Uisp in piazza de Salvo angolo via Lombardi a Varese (tel. 0332 813001, e-mail: varese@uisp.it), oppure il giorno stesso entro le 10. Per la corsa non competitiva non sarà necessario presentare né la tessera Uisp né un certificato medico. I fondi raccolti andranno a sostenere i progetti Uisp nelle scuole varesine e i progetti di Peace Games (Ong legata a Uisp) in Libano.

Il 15 aprile arriva in fretta: invitiamo i tesserati Uisp e tutti gli appassionati a visitare il sito web o a contattare il Comitato per iscriversi il prima possibile a Vivicittà, che è davvero la corsa di tutti e per tutti e che ogni anno promuove un tema per cui battersi: la pace, i diritti umani, il rispetto ambientale, l’uguaglianza sociale, la solidarietà tra i popoli. Perché la libertà (di correre) non sia un privilegio di pochi, ma un diritto di tutti.

“L’amministrazione comunale è lieta di collaborare a Vivicittà – spiega l’assessoreallo Sport Maria Ida Piazza -  un’iniziativa che valorizza lo sport e lo stare insieme in allegria. L’invito ai varesini è ad iscriversi numerosi alla corsa, sia competitiva sia non competitiva. L’importante è partecipare, correndo o camminando, alla scoperta della nostra bella città e di diversi quartieri”.

12 aprile 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi