Varese

Ponte Carnaga, cronaca di una doppia inaugurazione

Taglio del nastro al Ponte della Carnaga

Affollato di politici il doppio taglio del nastro del nuovo ponte della Carnaga. C’erano il sindaco di Varese Attilio Fontana, e i due assessori ai Lavori pubblici che avevano iniziato, il leghista Gladiseo Zagatto, e terminato il lavoro, il vicesindaco Carlo Baroni. Al taglio del nastro era presente anche l’assessore alla Tutela Ambientale del Comune, Stefanpo Clerici. Per Villa Recalcati l’assessore alla Tutela Ambientale, Luca Marsico, giunto al ponte con una bici elettrica. All’inaugurazione è giunto anche l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Raffaele Cattaneo. Per le Ferrovie Nord, che hanno realizzato l’intervento, Marco Barra Caracciolo, ad di Ferrovie Nord, e Marco Mariani, dirigente servizio progetti strategici di Ferrovie Nord.

Un maxi-intervento, quello al ponte della Carnaga, che è costato 718 mila euro, una cifra divisa a metà tra Pirellone e Palazzo Estense. In campo, più di 50 mila chilogrammi di acciaio da costruzione e 200 metri  cubi di calcestruzzo. In cosa consiste il lavoro? E’ stato ristrutturato il vecchio ponte, che come è stato ricordato dal sindaco Fontana, aveva iniziato a perdere pezzi e non consentiva più il passaggio di mezzi di soccorso come i camion dei Vigili del Fuoco. Il vecchio ponte è stato trasformato in un ponte riservato al traffico ciclo-pedonale. Accanto è stato realizzato un nuovo ponte, che consente il passaggio di mezzi pesanti e mette in sicurezza anche il passaggio, sotto, dei treni delle Nord.

Assessori, sindaci e consiglieri hanno inaugurato il ponticello off-limits per le auto. Foto, riprese televisive, applausi. Poi però si sono accorti che il ponte più grande e impegnativo, peraltro riaperto al traffico dallo scorso dicembre, era stato escluso dalla cerimonia. Così si è ripetuto il taglio del nastro anche sul ponte più grande,  si è ripetuta la cerimonia: flash dei fotografi, riprese televisive, applausi. “Un miracolo ogni volta che, con i tempi che corrono, si riesce ad inaugurare un’opera pubblica – ha dichiarato il sindaco Attilio Fontana -. Il problema vero è che oggi l’amministrazione comunale, con i tagli che ci sono stati, non riesce più a fare una programmazione seria”. Fontana ha annunciato anche l’imminente inaugurazione del Ponte della Rasa.

L’assessore Cattaneo  ha invece sottolineato l’importanza dell’accordo tra enti diverse, che ha consentito di portare a termine, in tempi brevi, poco meno di un anno, i lavori. Una sinergia che ritorna anche in due importanti Accordi di programma: quello relativo alla mobilità del Sacro Monte e quello relativo all’unificazione delle stazioni, entrambi “fatti nell’interesse dei cittadini”.

12 aprile 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi