Gazzada Schianno

Mafia al Nord con Nando Dalla Chiesa a Gazzada

Nando Dalla Chiesa

Martedì 17 aprile a Gazzada Schianno si parlerà di mafia al nord, grazie ad un incontro promosso dalle associazioni “La Casa di Nando” di Gazzada Schianno e “Albica” di Castronno presso l’aula magna dell’Istituto comprensivo Don Guido Cagnola in Via Matteotti 3/A dalle ore 21. Un incontro che avrà come protagonista il professor Nando Dalla Chiesa; l’incontro sarà introdotto e moderato da Gian Marco Martignoni.

La serata illustrerà la storia delle relazioni tra lo Stato e la mafia a partire da una frase che Nando Dalla Chiesa ha scritto nel suo libro “la convergenza”: “La vera forza della mafia sta fuori dalla mafia“, frase che dà il titolo alla serata dibattito.

Nella Seconda Repubblica mafia e politica sono andate nella stessa direzione e hanno realizzato una convergenza che oggi presenta al paese il suo conto salatissimo. Nando Dalla Chiesa propone una narrazione inedita degli ultimi vent’anni di storia italiana, narrazione che non fa sconti a nessuno. E’ la storia della Svolta e della duplice trattativa con Cosa nostra. Del papello di Totò Riina che arriva in parlamento. Della abdicazione della sinistra che fa le leggi che servono alla mafia e dell’assalto della destra, che alla mafia offre invece il regalo più grande, la dissoluzione del senso dello Stato.

La storia di una Lega nata per difendere l’identità padana e che consegna il cuore della Lombardia ai clan calabresi. Della campagna più primitiva del sud che va alla conquista del nord e gli impone progressivamente la sua egemonia culturale.

Nando Dalla Chiesa parlerà della assoluta inadeguatezza della politica italiana davanti ai nemici in armi della democrazia. E delle minoranze istituzionali, civili e talora politiche che non si arrendono. Sono loro, in fondo, che hanno finora impedito che sul pennone della Repubblica sventoli bandiera bianca.

Nando Dalla Chiesa è figlio del generale dei Carabinieri Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso nel 1983 dalla mafia. Insegna “Sociologia della criminalità organizzata” alla Facoltà di Scienze politiche dell’Università Statale di Milano, dove insegna anche “Sociologia dell’organizzazione” e “Gestione e comunicazione d’impresa”. E’ presidente onorario dell’associazione Libera e presidente della Scuola di Formazione politica “Antonino Caponnetto”. Editorialista de il Fatto Quotidiano e di Europa, collabora con diversi periodici e riviste. È stato parlamentare per tre legislature e sottosegretario all’Università e alla Ricerca nel secondo governo Prodi.

Con Melampo ha pubblicato i libri di impegno civile: Le ribelli (2006), la nuova edizione di Delitto imperfetto (2007), il testo teatrale Poliziotta per amore (2009) e La Convergenza. Mafia e politica nella Seconda Repubblica (2010). E poi quelli di satira politica La fantastica storia di Silvio Berlusconi (2004), Vota Silviolo! (2005) e il racconto calcistico-generazionale Quattro a tre (2006).

12 aprile 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi