Milano

Maroni e Fontana in Procura. “Massima collaborazione”

Roberto Maroni

Pulizia nel Carroccio, Maroni va avanti. Questa mattina l’ex ministro lumbard, Roberto Maroni, ha incontrato i pm di Milano. I magistrati stanno indagando sui fondi della Lega, e a loro Maroni ha illustrato le iniziative interne al partito che puntano a fare chiarezza. Maroni si è presentato in Procura a Milano con Stefano Stefani, nuovo tesoriere del Carroccio, e con il sindaco di Varese, Attilio Fontana.

L’ex ministro dell’Interno dice che il suo incontro con gli inquirenti aveva come finalità quella di offrire la loro collaborazione ai magistrati. Dopo aver salutato il procuratore capo, Edmondo Bruti Liberati, i leghisti sono entrati nell’ufficio del procuratore aggiungo Alfredo Robledo.  Maroni ha chiarito che “la Lega ha dato l’incarico all’Agenzia di revisione Pricewaterhouse di avviare immediatamente una verifica sui conti della Lega”.

La sensazione “è che qualcuno abbia approfittato della buonafede di Umberto Bossi per favorire se stesso o altre persone”, ha detto Maroni. Poi l’ex ministro ha sottolineato che la Lega Nord “è pronta a essere parte civilein un eventuale processo”. ”Questa indagine ha svelato una violazione del nostro codice etico che per noi è altrettanto importante come il rispetto della legge”, ha continuato l’ex ministro. “Il procuratore ha detto che ci farà avere un elenco di documenti che a loro servono e che noi daremo immediatamente”, ha aggiunto Maroni, ribadendo “piena e leale collaborazione” nei confronti dei magistrati.

11 aprile 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi