Varese

Alexandra Bacchetta volantina. Tensione con i leghisti

Anne-Alexandra Bacchetta

Continua lo sciopero della fame Anne-Alexandra Bacchetta, l’imprenditrice che attende dallo Stato i risarcimenti per i danni subìti nel nubifragio del 15 luglio 2oo9, spesso promessi e mai arrivati. Una scelta estrema, che la proprietaria del relais Cà dei Santi ha fatto per rimettere sotto i riflettori una palese ingiustizia. Da giorni Alexandra staziona in piazza della Libertà a Varese, tra Questura e Prefettura, ricevendo la solidarietà e la simpatia di tanti cittadini comuni.

Nel pomeriggio la Bacchetta ha pensato di avvicinarsi ad un pullman in partenza per Bergamo e diretto alla serata dedicata all’orgoglio leghista. Stavano salendo e prendendo posto diversi militanti lumbard, ai quali l’imprenditrice ha distribuito volantini che spiegavano le ragioni della sua protesta. Sono seguiti alcuni momenti di tensione tra la donna e i leghisti, che hanno rifiutato i volantini e li hanno restituiti all’imprenditrice, non mostrando interesse per la battaglia di giustizia della donna.  Un momento che è stato documentato da un efficace video pubblicato sul sito YouReporter.it (http://www.youreporter.it/video_Maroni_chiama_Varese_risponde_Trenta_persone ). Andandosene, la donna ha commentato: “Questo è l’interessamento che hanno i leghisti”.

10 aprile 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Alexandra Bacchetta volantina. Tensione con i leghisti

  1. giuseppe il 11 aprile 2012, ore 18:05

    Penso che la stupidità non abbia colore politico ma devo ammettere che in questo la lega nord batte tutti: ecco perchè dicono di essere diversi…sono peggio. ALEXANDRA TIENI DURO!!!!!!!

  2. Protassio Virtussio il 18 aprile 2012, ore 17:51

    Ennesima dimostrazione di stupidità. Non che ce ne fosse bisogno.
    Mi spiace per la Sig.ra Alexandra ma la incoraggio a non mollare.
    Spero che questa situazione diventi emblematica e che nessuno dimentichi chi farà veramente qualcosa e chi non ha fatto e non farà nulla.
    A proposito: le promesse del nostro sindaco?

Rispondi