Malnate

Malnate, la Lega chiude la sede per protesta

Con una lettera aperta, la Lega Nord di Malnate ha deciso di rendere pubblici i motivi che hanno portato alla chiusura, per protesta contro gli scandali, della sede di via Carducci. Un gesto forte, che va considerato con attenzione. Per questo pubblichiamo la lettera integralmente:  

I principali elementi che da sempre hanno distinto la Lega Nord erano tre: il fatto che fosse un movimento e non un partito; la sua forte identità; il suo legame con la base. Ad oggi, purtroppo, non ci resta che prendere atto che qualcuno ha tradito questi ideali. La gente ha perso fiducia nel nostro simbolo, fatichiamo a trovare un messaggio chiaro e univoco da portare nelle piazze, gli slogan storici stridono con l’attuale gestione della “cosa politica”, e i militanti si sentono abbandonati a loro stessi.

Le recenti notizie di cronaca ci hanno feriti; siamo pochi ma onesti e motivati e il vedere che tutti i nostri sforzi intellettuali, fisici ed economici non hanno nessun valore per alcuni dirigenti del partito ci lascia disorientati. Abbiamo lavorato tanto per ricostruireuna sezione in un Paese storicamente “levantino” ma ora, da soli, non possiamo più continuare. Riteniamo profondamente scorretto il continuo ricorso all’auto-finanziamento da parte dei militanti e dei sostenitori della sezione quando i vertici del partito investono incautamente i proventi del nostro volontariato.

I soldi della Lega sono della Lega e vanno reinvestiti sul territorio, per aiutare la nostra economia e per aiutare le sezioni a crescere. É per tutti questi motivi che – seppur a malincuore – la sezione di Malnate chiude la sede di via Carducci 13.

Auspichiamo che la convocazione del nuovo congresso federeale e il rinnovo dei vertici amministrativi diano nuovo corso e nuova linfa alla LEGA NORD e speriamo che la chiusura della nostra sezione possa intendersi temporanea; ricordiamo che la LEGA MALNATE è presente e continuerà la sua attività sul territorio ma senza una sede fisica.

Inoltre chiediamo all’unisono, per il buon nome del Movimento e soprattutto per la salvaguardia dell’Onorabilità di Militanti e Sostenitori, i quali si adoperano sul territorio nonostante le difficoltà di “IMMAGINE” ed anche “ECONOMICHE” l’espulsione IMMEDIATA per chi ha distratto i fondi del Movimento, ed i loro Conniventi, che hanno permesso l’inaudito attacco a cui siamo sottoposti. SENZA GUARDARE IN FACCIA A NESSUNO!!

Il Segretario Isidoro Fornoni e i MILITANTI (SOM) della sezione di Malnate

7 aprile 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Malnate, la Lega chiude la sede per protesta

  1. Leo il 8 aprile 2012, ore 09:30

    Beh, pieno rispetto per questi militanti, almeno loro non consideriamoli dei magistrati che fanno politica, ma gente piena di dignità!!!!

  2. Anonimo il 8 aprile 2012, ore 10:35

    [...] [...]

Rispondi