Varese

Parcheggi, i commercianti bocciano la giunta Fontana

Presa di posizione senza possibilità di replica quella congiunta firmata da Fipe-Confcommercio e Fiepet-Confesercenti, le federazioni imprenditoriali che rappresentano i pubblici esercizi della città di Varese. A parlare le rispettive responsabili Antonella Zambelli e Roberta Vitale, che si soffermano sul contestatissimo provvedimento varato dalla giunta Fontana che entrerà in vigore il prossimo 16 aprile e che prevede l’innalzamento delle tariffe orarie per l’utilizzo dei posteggi pubblici, da € 1,20 a € 1,50, e l’estensione della sosta a pagamento anche nelle fasce orarie della pausa pranzo e serale, finora gratuite. Un provvedimento che provoca nelle due associazioni “preoccupazione”.

“In un momento congiunturale così difficile, dove la contrazione dei consumi generalizzata sta pesando in maniera importante anche sul comparto dei pubblici esercizi, in termini di chiusure e turn over eccessivi, si ritiene che l’aumento tariffario dei posteggi, soprattutto negli orari dedicati alle pause di lavoro e di svago serale, sia destinato a scoraggiare ulteriormente l’afflusso degli avventori che fruiscono abitualmente dei servizi cittadini”.

Continuano le due tresponsabili: “Le Federazioni, a nome delle imprese associate, esprimendo contrarietà al provvedimento, chiedono il ripristino delle fasce orarie gratuite, facendo presente che l’annunciato periodo di sperimentazione porterà comunque a conseguenze negative per l’economia dei pubblici esercizi varesini, difficilmente rimediabili a breve e medio termine”.

Gravissimo l’appunto delle due federazioni: “Non essendo comunque state interpellate in merito alla problematica, Fipe e Fiepet rimangono a disposizione dell’Amministrazione Comunale per un confronto che si ritiene utile e indispensabile”.

Una questione che ha suscitato anche una guerra interna alla maggioranza, e che ha portato ad una raccolta firme che è nata e viene portata avanti proprio nella stessa area politica del centrodestra.

6 aprile 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Parcheggi, i commercianti bocciano la giunta Fontana

  1. Giulio Moroni via Facebook il 6 aprile 2012, ore 15:04

    invece che “bocciare” potrebbero essere un poco più costruttivi. perché per esempio non rimborsare il ticket (o una quota) a chi fa un acquisto?

  2. Bresci il 6 aprile 2012, ore 15:23

    Va bene, sempre congiunti, facciano una bella proposta al Sindaco Fontana su come far quadrare i conti. Certo, aumentare le tasse e l’Iva e l’Imu e le accise è la poltica dei bravi tecnici al >Governo e che oltre la metà degli italiani sostiene.
    Se la Giunta di Varese fa la stessa cosa, apriti cielo.
    Un anarchico individualista.

Rispondi