Varese

Parcheggi: contro aumenti serali, asse tra Pd e Pdl

Duro attacco del Pd sulle misure relative ai parcheggi, che segnalano divisioni, polemiche e differenze all’interno della stessa maggioranza di centrodestra. “La coalizione di centrodestra (Lega Nord e PDL), che amministra il capoluogo da venti anni, conferma di essere sempre più confusa e divisa su tutto. Dopo, infatti, i noti mal di pancia in materia di urbanistica, causati dalla mancanza di una visione comune di città, ecco, puntuale, la farsa in materia di parcheggi”, dichiarano Fabrizio Mirabelli, capogruppo Pd in Comune, e Andrea Civati, consigliere Pd in Commissione Urbanistica.

“Visto che, in Giunta, i rincari sono stati decisi all’unanimità, viene spontaneo pensare che assessori leghisti e pidiellini parlino, ormai, lingue tanto diverse da impedire loro addirittura di intendersi – continuano i due esponenti Pd -. I primi (con l’eccezione dell’assessore Ghiringhelli che, pur avendo votato il provvedimento, afferma di essere contrario all’introduzione del pagamento nella pausa pranzo) difendono la stangata che colpirà famiglie e imprese varesine, sostenendo che è necessaria per mantenere la quantità e la qualità dei servizi sociali. I secondi si dividono in due scuole di pensiero: quelli che, al momento del voto, c’erano ma dormivano e quelli che si erano, momentaneamente, assentati, evidentemente, per espletare bisogni impellenti”.

Un’immagine sconfortante, per il Pd, che evoca “un teatrino degno della Prima Repubblica, per tentare di non assumersi, ancora una volta, di fronte ai cittadini, la responsabilità delle proprie scelte”.

Continuano Mirabelli e Civati: “Per quanto ci riguarda, ci siamo, subito, dichiarati, pubblicamente, contrari all’introduzione del pagamento sia nella pausa pranzo che dalle 20 alle 24, oltre che all’aumento della tariffa da 1,20 a 1,50 euro in centro, spiegando come andrebbero, eventualmente, reperite le risorse di cui la Giunta afferma di avere bisogno. Ora, tuttavia, sembra che ci sia una novità: una parte della maggioranza di centrodestra afferma di essere disponibile a mettere in discussione la decisione della propria Giunta, prima dell’inizio della sperimentazione, almeno per quanto riguarda l’introduzione del pagamento nelle ore serali. Proprio per questo, oggi, abbiamo presentato una mozione che va in questa direzione, per togliere, definitivamente, ogni alibi a chi sostiene di non condividere almeno questa parte del provvedimento della Giunta. Dopo tanta propaganda, vedremo, nei prossimi giorni, chi sarà, concretamente, disponibile a sottoscrivere il nostro documento”.

3 aprile 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Parcheggi: contro aumenti serali, asse tra Pd e Pdl

  1. Alberto Giussano il 4 aprile 2012, ore 11:51

    bene!
    Tra gente civile, anche se di idee diverse, si può trovare un accordo.
    Il problema è che, spesso, manca la gente civile.
    PD e PDL sono espressione di interessi e ceti sociali che possono dialogare.
    Purtroppo ciò non è quasi mai possibile con la Lega che, dove comanda, è arrogante, come spesso accade a chi è anche ignorante.

Rispondi