Economia

L’asparago di Cantello sale sul podio della De.Co.

Un bel mazzo di asparagi di Cantello

L’asparago di Cantello, uno dei tesori dell’agricoltura di Varese, conquista la De.Co. (Denominazione Comunale di Origine). L’assegnazione sarà votata domani, martedì 3 aprile 2012, alle ore 17.30 durante una seduta speciale del Consiglio comunale. “Si tratta di un traguardo importante in  una regione che conta già 16 tesori Dop e 9 Igp, oltre a 243 prodotti tradizionali – spiega Ettore Prandini, presidente della Coldiretti Lombardia – L’asparago di Cantello conquista un giusto riconoscimento di qualità, confermato anche dalla sua lunga storia”.

Le prime notizie ufficiali sulla sua coltivazione a Cantello emergono da alcuni archivi parrocchiali del 1831: gli asparagi vennero messi all’asta dal Parroco per sopperire alle spese ecclesiastiche. Nel 1863 alcuni abitanti di Cantello andarono a Roma per far visita al Papa e come omaggio portarono dei mazzi di asparago, divenuti fonte di reddito, ma anche un simbolo di Cantello.

L’asparago è un prodotto che entra in diversi piatti della tradizione italiana e lombarda: il 60 per cento dei 7 mila ettari a livello nazionale viene coltivato nel Nord, fra Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. Ogni anno – spiega la Coldiretti regionale – si raccolgono quasi 900 mila asparagi di Cantello con i quali si potrebbero preparare oltre 200 mila piatti di risotto. Alla presentazione di domani della DeCo sarà possibile provare il gelato all’asparago.

L’elenco dei prodotti Dop e Igp della Lombardia comprende: Bitto DOP, Gorgonzola DOP,  Grana Padano DOP,  Provolone Valpadana DOP,  Quartirolo Lombardo DOP, Taleggio DOP,  Bresaola della Valtellina IGP,  Salame Varzi DOP,  Salame Cremona IGP, Olio Extravergine d’Oliva Garda DOP,  Valtellina Casera DOP,  Olio Extravergine d’Oliva Laghi Lombardi DOP,  Pera Mantovana IGP,  Formai de Mut dell’Alta Valle Brembana DOP,  Salame Brianza DOP,  Zampone Modena IGP,  Mortadella Bologna IGP,  Cotechino Modena IGP,  Parmigiano Reggiano DOP,  Salame d’oca di Mortara IGP,  Salami italiani alla cacciatora DOP,  Mela della Valtellina IGP,  Formaggella del luinese DOP,  Coppa di Parma IGP,  Salva Cremasco DOP.

2 aprile 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi