Varese

E’ made in Varese il più bel modellino del Titanic

Il modellino del Titanic esposto alla Feltrinelli

Ieri sera la trasmissione tv ”Ulisse, il piacere della scoperta”, condotta da Piero e Alberto Angela, ha parlato diffusamente della tragedia del Titanic, un affondamento di cui il 14 aprile ricorrerà il centenario, ha proposto una perfetta riproduzione della sfortunata unità della “White Star Line”. Un modellino 1 a 100 che ha radici a Varese: è varesino il suo costruttore, Duilio Curradi, ex ingegnere dell’Euratom di Ispra. E nonostante la sua presenza a Varese, il modello, celebrato in tv e portato un po’ dovunque in tutto il mondo, non è mai stato esposto a Varese.

Ora questa lacuna è stata superata: per 15 giorni il super-modello della nave affondata un secolo fa, e che verrà ricordata nella famosa pellicola riprodotta in 3D presto nelle sale, sarà esposto nelle vetrine della Feltrinelli di Varese. Non è stato semplicissimo portare il modello realizzato da Curradi in vetrina nella libreria di Corso Moro, dato che è lungo due metri, 68 centimetri e 8 millimetri, viene trasportato in una cassa, e pesa ben 17 chilogrammi. Un modello perfettamente speculare alla nave della tragedia del Titanic, dove sono state riprodotti alla perfezione tutti gli interni, dalla sala da pranzo fino alle cabine.

Ma Curradi è una vera celebrità nell’ambito del modellismo navale. Un’altra sua produzione è il transatlantico francese Normandie, diventato famoso perchè in quel caso Curradi non solo ha realizzato la struttura della nave, ma ha anche ricostruito il motore, al punto che ha finito per pesare ben 71 chilogrammi.

1 aprile 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi