Varese

Stangata parcheggi, ML farà ricorso al Tar

La Giunta AML (Alternativa di Movimento Libero), riunitasi ieri sera nella sede di via Morosini, ha deciso di ricorrere al tribunale amministrativo per contrastare la “stangata parcheggi” messa a punto dalla Giunta Fontana. L’esecutivo ombra di ML (Nicoletti, Pelli, Carnelli, Cerantola, De Filippo, Malinverno, D’Aniello, Gasparini e Botta), inoltre, ha dato mandato al consigliere comunale e leader di Movimento Libero, Alessio Nicoletti, di contattare le associazioni di categoria e dei consumatori per verificare la loro disponibilità a partecipare alla stesura del ricorso.

La tesi da cui partiranno i liberini è la non conformità del provvedimento, adottato dalla giunta comunale, a quanto disposto del’art. 7, comma 8, del codice della strada che stabilisce il principio per cui “qualora il Comune assuma l’esercizio diretto del parcheggio con custodia o lo dia in concessione ovvero disponga l’installazione dei dispositivi di controllo di durata della sosta di cui al comma 1, lettera f) , su parte della stessa area o su altra parte nelle immediate vicinanze, deve riservare una adeguata area destinata a parcheggio rispettivamente senza custodia, o senza dispositivi di controllo di durata della sosta”, ossia gratuiti. Principio che a Varese sembra essere quasi completamente disatteso.

29 marzo 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi