Regione

Riforma tpl, Pd: una buona legge, ma arriva tardi

Reazioni positive delle opposizioni all’approvazione all’unanimità, da parte del Consiglio regionale, della nuova legge sul trasporto pubblico in Lombardia: “È un buon provvedimento” secondo i consiglieri regionali del Pd Agostino Alloni e Stefano Tosi che sottolineano la portata del documento che “favorirà la mobilità sostenibile e promuoverà un sistema di governance su aree vaste”.

“Questa è la prima legge di riforma del sistema del trasporto pubblico locale – dichiarano gli esponenti del Pd – che arriva in forte ritardo rispetto alle richieste pervenute dal territorio. La responsabilità politica è da imputare esclusivamente a Formigoni che in 17 anni non ha colto la necessità di rinnovare un sistema nevralgico come quello del trasporto regionale”.

“Il testo approvato è il frutto di un lavoro condiviso – spiegano i consiglieri -: rispetto alla formulazione della Giunta, sono state apportate modifiche importanti e migliorie tecniche. Sono stati accolti nostri emendamenti che correggono punti essenziali dell’articolato. Innanzitutto è stato ridotto il numero dei bacini da sette a cinque: una rivoluzione nella gestione del trasporto pubblico che migliorerà notevolmente la programmazione su area vasta del servizio e porterà importanti benefici economici e per la mobilità. Un’altra novità riguarda la decisione di trasformare le stazioni ferroviarie in punti di snodo per la mobilità sostenibile: si favorirà così lo scambio ferro-gomma creando le condizioni per una intermodalità diffusa”.

La legge prevede il coinvolgimento in prima persona degli utenti: “Nella definizione dei contratti di servizio – aggiungono – dovranno essere coinvolte per la prima volta in forma obbligatoria le associazioni dei consumatori e i comitati dei pendolari”.

“La legge da sola non è sufficiente a risolvere le problematiche legate ai disservizi, per questo motivo – concludono Alloni e Tosi – il PD ha presentato un ordine del giorno, votato in Consiglio all’unanimità, che chiede alla Giunta di reperire maggiori risorse da destinare al trasporto pubblico locale”.

27 marzo 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi