Varese

Alla Schiranna s’accende l’occhio del Grande fratello

La Schiranna a Varese

Presentata questa mattina dagli assessori Stefano Clerici per il Comune e Massimiliano Carioni per la Provincia la nuova telecamera di sorveglianza del lago di Varese, finanziata dalla Provincia di Varese con un apposito bando (14.883euro il costo totale, di cui 10 mila finanziati da Villa Recalcati e circa 5mila da Comune di Varese e Comuni limitrofi).

La telecamera, ad uso della Protezione civile di Varese, ha un raggio di azione che copre i due terzi del lago. “Uno strumento potente e con uno zoom molto forte – spiega l’assessore alla Protezione civile, Stefano Clerici -: i varesini da oggi potranno essere ancora più sicuri. La telecamera serve sia per la sorveglianza del lago per eventuali interventi di aiuto a persone in difficoltà o ricerche di dispersi, sia della parte interna, delle zone boschive a ridosso delle rive. Questo comporta quindi uno strumento in più nella lotta agli incendi boschivi. Grazie al finanziamento provinciale siamo riusciti ad ottenere un mezzo utilissimo alla città”.

La telecamera è posizionata alla sede della Canottieri, ed è collegata alla centrale della Protezione civile della Schiranna. Non solo. E’ stato effettuato anche un collegamento diretto con la centrale della Polizia locale e con i Vigili del Fuoco.

26 marzo 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi