Varese

Kiwanis lancia l’allarme sulla violenza ai minori

La Magni insieme alla Caranzano Maitre

Prosegue l’attività del Kiwanis Varese, che con la presidenza di Maura Magni continua a proporre occasione di riflessione su temi di stringente e, spesso, allarmante, attualità. L’ultimo incontro che si è svolto presso la sede di Varese, Relais Ca’ dei Santi, ha visto la dottoressa Myriam Caranzano-Maitre, direttrice della Fondazione della Svizzera italiana per l’aiuto il Sostegno e la Protezione dell’Infanzia, www.aspi.ch, membro del Consiglio esecutivo Internazionale dell’International Society for Prevention of Child abuse and neglect, www.ispcan.org, tenere una conferenza sul tema “La protezione dell’infanzia e la prevenzione del maltrattamento infantile: un imperativo per la nostra società”. 

Descrivendo la sua attività di sensibilizzazione, formazione e prevenzione, la relatrice ha fornito utili strumenti di aiuto per riconoscere situazioni di disagio e maltrattamenti infantili. Il problema del maltrattamento infantile, in tutte le sue forme, colpisce numerosi bambini in tutto il mondo. La tentazione di pensare che i bambini nei paesi più favoriti siano risparmiati è spesso grande e si fa ancora fatica a riconoscere che molti sono maltrattati anche da noi. Eppure le statistiche dimostrano che nessun Paese al mondo è al riparo da questo problema, nemmeno l’Italia.

Il fatto che ci siano ancora dei bambini maltrattati nei paesi cosiddetti sviluppati, deve farci riflettere sulle priorità stabilite dalla nostra società. Sono state svolte riflessioni sulla inammissibilità, in un paese civilizzato come il nostro, della presenza di numerosi casi che vedono protagonisti bambini picchiati, umiliati, trascurati, abusati sessualmente. Le risorse destinate alla sensibilizzazione e alla prevenzione del maltrattamento infantile e quelle per la presa a carico delle vittime sono ancora nettamente insufficienti.

Oggi si sa che il maltrattamento infantile condiziona tutta la vita di chi ne è stato vittima e ha delle ripercussioni su tutta la società. È dunque inderogabile chinarsi su questa tematica per capirla meglio e di conseguenza essere in grado di riconoscere i bambini maltrattati e curarli, e prima ancora per fare prevenzione. La dottoressa Caranzano ha sottolineato come sia urgente promuovere la Cultura del Rispetto dell’infanzia, come elemento basilare di trasformazione sociale, politica, culturale e umana della collettività.

Kiwanis Varese si attiverà nei prossimi mesi per la promozione di ulteriori attività di sensibilizzazione sul territorio.

23 marzo 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi