Regione

Stie di Busto, Cattaneo: il servizio sarà garantito

Si è svolto in Regione Lombardia l’incontro convocato dall’assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia Raffaele Cattaneo per risolvere la problematica legata alla Stie di Busto Arsizio, l’azienda che gestisce i trasporti pubblici della città e del comparto Sud della Provincia di Varese, che dal 10 di febbraio ha iniziato la procedura di mobilità per i 93 dipendenti e programmato l’interruzione dei servizi a partire dal 1 aprile.

All’incontro hanno partecipato gli assessori Aldo Simeoni, della provincia di Varese, Claudio Fantinati, del Comune di Busto Arsizio, accompagnati dai rispettivi tecnici e i rappresentanti dell’azienda con il responsabile Egidio Zoncada. Nel corso dell’incontro sono state approfondite le problematiche legate alla prosecuzione del servizio e analizzate le diverse ipotesi di soluzione.

Analogamente a quanto già consentito dalla Regione per i servizi a contratto, si è condiviso la razionalizzazione e una riduzione dei costi operativi finalizzati a garantire la stabilità economica da parte dell’azienda. Inoltre l’Assessore si è impegnato a presentare uno specifico emendamento al Progetto di legge di riforma del Trasporto pubblico locale, che sarà discusso in Consiglio regionale nei prossimi giorni che, a tutela della continuità dei servizi pubblici, garantisca la possibilità di razionalizzare i servizi in concessione fino a un limite massimo del 10%. Con questa soluzione potrà proseguire l’attività di Stie oltre il 31 marzo.

“Siamo riusciti a garantire il servizio di trasporto pubblico per la città di Busto Arsizio e per tutto il comparto sud della Provincia che era il nostro principale obiettivo, ottenendo anche il mantenimento della gran parte dei posti di lavoro”, ha affermato l’assessore Cattaneo. La Stie e gli Enti locali hanno espresso la loro soddisfazione per il risultato raggiunto.

22 marzo 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi