Varese

Smog a Varese, sono in arrivo le targhe alterne

Gli assessori Clerici e Piazza

Terzo appuntamento, il prossimo 25 marzo, con le “domeniche verdi” organizzate dal Comune di Varese. Questa volta, come hanno sottolineato gli assessori alla Tutela Ambientale Stefano Clerici e allo Sport Maria Ida Piazza, la giornata sarà dedicata allo sport, e vedrà un nutrito cartellone di iniziative che si svolgeranno in tutta la città. Blocco della circolazione, all’interno del ring cittadino, dalle 10 alle 18. Una giornata che, come ha sempre ribadito Clerici, si pone l’obiettivo di sensibilizzare i varesini e certo non a risolvere il problema del Pm10, che continua a “sforare” i limiti imposti per legge, un fenomeno che finora l’Amministrazione comunale è parsa sottovalutare non ponendo in atto alcuna misura anti-smog seria.

Ora qualcosa sta cambiando, anche se rischia di essere applicata con ritardo. Pare che, al di là delle iniziative “dimostrative” come le domeniche verdi, che questa volta, peraltro, sono guardate dai commercianti con distacco, altre misure più significative stiano maturando. In particolare, l’assessore comunale Clerici sta preparando un atto di indirizzo, che potrebbe approdare in giunta già la prossima settimana, con misure come il blocco delle auto più inquinanti e, se le cose non miglioreranno, anche con le targhe alterne. Nel primo caso, la misura riguarderebbe le auto euro 1 e 2, che potrebbero essere stoppate dopo un periodo di 5-7 giorni consecutivi di sforamento dei limiti del Pm10.

In caso, poi, lo sforamento dovesse verificarsi dai 10 ai 12 giorni consecutivi, allora il Comune potrebbe pendsare alla misura più draconiana delle targhe alterne. Ma queste misure vedono la giunta divisa, nel senso che le proposte che Clerici porterà in giunta incontrerebbero opposizioni da parte di parte della maggioranza, che teme di colpire il mondo del commercio.

22 marzo 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi