Varese

Pd: antenna al Castello Masnago solo per fare cassa

La torretta del Castello di Masnago

Severa presa di posizione del Pd sull’antenna che sarà collocata sulla torretta del Castello di Masnago. Una presa di posizione firmata dal capogruppo in Comune Fabrizio Mirabelli, dalla consigliera comunale Luisa Oprandi (Commissione Ambiente) e dal consigliere comunale Andrea Civati (Commissione Urbanistica).

Per gli eponenti del Pd, “l’idea dell’Assessore Clerici di permettere l’installazione di un’antenna di telefonia mobile, su un monumento storico come la torre del castello di Masnago, che dovrebbe essere rispettato, tanto più per il fatto che sembra essere destinata ad ospitare una comunità di ragazzi diversamente abili, è talmente bizzarra che si commenta da sola”.

“Tralasciando gli eventuali rischi per la salute – continuano i consiglieri del Pd - è triste constatare che la sola logica che sembra muovere, anche in questo caso, l’Amministrazione Fontana sia quella di fare cassa. Non importa se in quella zona della città esistono aree alternative a quella prescelta da Telecom. Non importa se sono già presenti ben tre antenne telefoniche che potrebbero essere utilizzate in comune da più gestori. Non importa se tale decisione stride con l’operato dello stesso Assessore Clerici che ha dichiarato, in più occasioni, di essersi strenuamente operato per rimuovere la megantenna esistente in centro, a fianco al Battistero romanico e quelle sul Grand Hotel del Campo dei Fiori. Quello che importa è incassare, in fretta, 15.000 euro di cui, peraltro, non si conosce nemmeno l’eventuale destinazione”.

21 marzo 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi