Varese

Il sindaco Fontana scivola in fondo alla classifica

Il sindaco Attilio Fontana

Brutte notizie per il sindaco di Varese, Attilio Fontana. Secondo la sedicesima edizione dell’indagine Monitorcittà, realizzata dall’istituto di ricerca Datamonitor, e relativa all’apprezzamento dei sindaci, il sindaco di Varese si è piazzato al 40° posto su 47. Una prestazione non brillantissima, che vede Fontana lontano anni luce, per consenso, da De Magistris, Flavio Tosi e Piero Fassino.

“E’ un dato che ci conferma la difficoltà del centrodestra varesino, costretto al ballottaggio alle ultime elezioni, e che si discosta non di poco da un altro sondaggio divulgato in conferenza stampa oggi dalla Giunta Fontana”, dice Alessio Nicoletti, capogruppo in Comune di Movimento Libero.

“Certo, queste ricerche lasciano il tempo che trovano, ma vedere il sindaco di Varese in fondo alla classifica di Datamonitor non è una cosa molto piacevole. Invitiamo Fontana a prendere esempio dal suo collega di partito Flavio Tosi”.

21 marzo 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Il sindaco Fontana scivola in fondo alla classifica

  1. Protassio Virtussio il 28 marzo 2012, ore 10:07

    Mi stupisco non sia all’ultimo posto.
    Due mandati per no realizzare NULLA
    Addizionali irpef ai massimi
    tariffe rifiuti più alte in Lombardia
    previsioni IMU ai massimi in Lombardia
    nuova tassa parcheggi
    trasporti ZERO
    spese amministrazione 25% più alte di Como (che conta 5000 abitanti in più)
    costo gestione comune più alto di quello della Casa Bianca
    poca trasparenza amministrazione
    Aspettiamo solo che prenda i cittadini a pedate nel sedere e poi qualcuno si arrabbierà veramente

  2. Marco Aletti il 28 marzo 2012, ore 10:26

    Concordo con Protassio Virtussio
    Penso che l’unica preoccupazione del sindaco Fontana sia quella di tirare avanti, senza esporsi troppo, fino alla prossime elezioni politiche.
    Avrà sicuramente in caldo un posto a Roma
    Poi, chi lo vede più
    Arriverà il “Monti” del caso a rimettere in sesto la baracca
    Peccato che i cittadini paghino già adesso e saranno costretti a pagare ancora di più in futuro, solo per rimediare alla cattiva amministrazione del comune di Varese

Rispondi