Sport

Grande golf a Varese con l’European Challenge Tour

Il Challenge Provincia di Varese si disputerà sui campi del Golf Club Varese di Luvinate da mercoledì 27 a sabato 30 giugno 2012 e sarà preceduto da una pro-amateur in programma martedì 26 giugno. Il montepremi delle gare del Challenge Tour è di 160.000 euro. La gara fa parte del Circuito Europeo Challenge Tour ed è una delle 25 tappe che si svolgono prevalentemente nel nostro continente, la seconda delle tre tappe italiane. Il calendario internazionale del Challenge Tour si snoda in 17 paesi tra i quali l’Africa e l’India. Inoltre a livello nazionale fa parte del Circuito professionistico Italian Pro Tour. I partecipanti sono 150 professionisti, di età media attorno ai 25 anni, provenienti da oltre 40 paesi (e tra i quali circa venti italiani).

Al Challenge Tour si accede attraverso delle pre-qualifiche annuali che coinvolgono circa 2000 giocatori da tutto il mondo, o in alternativa possono giocare quei giocatori che l’anno precedente hanno mantenuto una categoria di gioco nell’Ordine di Merito Europeo. Il golf Italiano, grazie alle imprese dei suoi atleti, sta vivendo un momento di massima visibilità a livello mondiale. Il numero dei giocatori e dei circoli è in costante crescita.

Un torneo dell’European Challenge Tour, con la puntuale copertura mediatica di stampa nazionale ed internazionale, fa si che l’evento sia un importante mezzo promozionale a livello nazionale ma anche internazionale. L’Italia come destinazione golf è oggi una realtà ed il parterre mondiale di partecipanti, è il mezzo più diretto per promuovere il percorso e il territorio in cui si organizzano gli eventi. I giocatori infatti sono poi i migliori testimoni e messaggeri all’estero delle qualità e dell’accoglienza ricevuta da noi: dalle bellezze paesaggistiche e culturali, agli alberghi, la cucina ecc.

Grazie al supporto della Federazione e di alcuni sponsor tra i quali numerose Regioni, Provincie e Comuni che hanno recepito l’importanza del golf legato al turismo, l’Italia ogni anno ospita tre tappe del Circuito Europeo. La crescita del golf Italiano e della sua reputazione nel mondo, l’affluenza di stranieri, e non da ultimo il livello agonistico dei professionisti italiani – oggi ai vertici del mondo – sono strettamente legati alla disputa di questi eventi di caratura europea.

Alla presentazione di oggi il presidente della Provincia di Varese, Dario Galli, ha dichiarato: “Dopo aver vissuto la straordinaria giornata dedicata a Manassero, questo è un altro grande evento che contribuirà a fare di Varese e di questo meraviglioso campo una postazione fissa nel grande golf nazionale e internazionale. Campi così belli non ce ne sono molti, se poi aggiungiamo anche il contesto ambientale e storico in cui è inserito, quello di Luvinate rappresenta un’unicità nell’intero panorama golfistico. Fino a oggi mancava forse un grande evento per la definitiva consacrazione. L’amministrazione provinciale ha collaborato per colmare questa mancanza e l’augurio è che l’appuntamento di giugno sia il primo di una lunga serie”. Gli ha fatto eco Antonio Bulgheroni, Presidente Golf club Varese: “Per portare qui un appuntamento di tale importanza occorrevano una serie concomitanze e tutte si sono realizzate nei tempi giusti. Devo ringraziare la grande disponibilità di Provincia di Varese e del Presidente Galli che hanno così confermato la volontà di promuovere il territorio e il turismo nella nostra provincia anche attraverso il golf; l’Agenzia per il turismo, molto attiva con una serie di progetti che vanno nella medesima direzione e anche l’organizzazione dell’Italian Pro tour. Sul nostro campo abbiamo già ospitato in passato appuntamenti di livello internazionale, ma quello di giugno è sicuramente il più importante”.

Alla presentazione è intervenuta anche Paola Della Chiesa, direttore Agenzia per il turismo della Provincia di Varese, che ha rimarcato: “Mentre lavoravamo all’organizzazione dell’evento di Manassero, non ci immaginavamo di riuscire a centrare anche questo ambizioso e importante obiettivo. Con il golf confermiamo così la nostra mission, che è quella di promuovere il nostro territorio e il turismo sostenibile anche attraverso lo sport, o meglio quelle discipline sportive che ben si adattano al nostro contesto ambientale e naturalistico”.

20 marzo 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi