Sport

Coppa del Mondo femminile, la Cantele testimonial

L'organizzatore Minervino tra le miss

Lanciata oggi a Villa Recalcati la Seconda prova di Coppa del Mondo femminile, il 14° Trofeo Alfredo Binda Comune di Cittiglio, in programma domenica 25 marzo. Un appuntamento che porterà a Cittiglio le migliori cicliste al mondo per una gara che verrà disputata in vista delle Olimpiadi di Londra 2012. Partenza effettiva a Laveno, la gara passerà da Luino, poi Cunardo, Brinzio, Orino, per poi ritornare a Cittiglio, paese natale di un mito delle due ruote, Alfredo Binda. Una gara organizzata dalla Cycling Sport Promotion di Mario Minervino.

Si tirano a lucido le strade, inizia il montaggio di palchi e tribune, si posizionano le prime transenne ed i cartelli stradali che annunciano il passaggio della corsa e invitano quindi a studiare fin d’ora un itinerario domenicale alternativo. Anche questi cartelli, una novità che distingue,contribuiranno a rendere ancor più festoso ed accogliente il territorio nel quale si disputerà la competizione.

Al lancio di questa mattina, avvenuto alla presenza delle miss che interverranno alla gara, erano presenti autorità e sportivi. Dario Galli, presidente della Provincia di Varese, ha dichiarato: “Varese ama il ciclismo professionistico e amatoriale. Qui da noi la passione è grande e la società hanno ormai importanti competenze sportive e organizzative. Grazie al loro lavoro riusciamo ad avere sul nostro territorio eventi di portata mondiale. Siamo poi tra le prime province in Italia per numero di chilometri di piste ciclopedonali, percorsi che hanno una ricaduta importante a livello di promozione del territorio e di turismo”. Galli ha sottolineato, come una piacevole sorpresa dell’ultimo minuto, la partecipazione alla manifestazione di Noemi Cantele. “Con questa campionessa la tradizione dei nostri campioni viene confermata. La Cantela è un esempio per i giovani: inappuntabile a livello agonistico, ma anche per i tanti interessi culturali al di fuori dell’attività agonistica. Non dimentichiamo che è riuscita a conciliare sport ad altissimo livello e studi, ad esempio. Oggi è una figura di rilievo internazionale ed è per tutti questi motivi che sarà la testimonial della nostra provincia e dell’Agenzia del turismo”.

Ha aggiunto Giuseppe De Bernardi Martignoni, assessore allo Sport della Provincia di Varese: “Quella di Cittiglio è l’unica tappa di Coppa del Mondo che si corre in Italia. Un altro primato che fa della nostra provincia una terra di sport ad altissimo livello. Il ciclismo da noi vanta storia e tradizioni, eventi mondiali e campioni. Abbiamo società che portano avanti con competenza e passione l’attività agonistica a tutti i livelli e per tutte le categorie. A tutti va un ringraziamento particolare per quanto fanno, perché è grazie a loro, ai loro successi, alla capacità di organizzare gare e grandi eventi che il nome di Varese continua ad avere una vetrina importante ogni volta che si parla di ciclismo”.

Conclusione di Paola Della Chiesa, direttore Agenzia per il turismo della Provincia di Varese: “L’appuntamento con la Coppa del mondo offre l’opportunità di fare una serie di riflessioni su come questo territorio sta dimostrando grande sintonia su una serie di tematiche e progetti. Mi riferisco alla volontà di avvicinare i giovani e le scuole a questo sport e alla scoperta della nostra bellissima provincia, oppure al progetto Recycling legato all’appuntamento di Cittiglio o ancora al Bike Hotel che coinvolger una serie di nostri alberghi. Iniziative non solo condivise, ma anche realizzate con una serie di progetti dall’Agenzia, impegnata proprio nella promozione del turismo green”. Alla conferenza stampa erano anche presenti i rappresentanti di Ubi banca popolare di Bergamo, Maria Ida Piazza, Assessore allo Sport di Varese, Giuseppe Galliani, vicesindaco di Cittiglio, Roberto Bianchi, assessore allo Sport di Laveno e Roberto Morselli, consigliere provinciale e presidente del Gal.

20 marzo 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi