Ispra

Arriva Barroso a Ispra. Ma i politici disertano

Barroso interviene a Ispra

Grande attesa, questa mattina, per la visita al Ccr di Ispra del Presidente della Commissione europea, José Manuel Durão Barroso. Accademico e uomo politico portoghese, esponente dell’area Ppe, oggi Barroso è giunto al Centro di ricerca della Commissione europea, blindato dalle Forze dell’ordine, che hanno anche bloccato le vie d’accesso al Centro.

Lunga colonna di auto di scorta, Barroso è giunto ad Ispra per tagliare il nastro del Laboratorio Europeo per la Gestione delle Crisi, un centro che raccoglie informazioni e gestisce le emergenze mondiali. Già funzionante da qualche anno, il Centro ha operato anche sul fronte del terremoto di Haiti.

Un gruppetto di dipendenti di Ispra, un bella delegazione di giornalisti, cameramen attendono pazientemente Barroso. C’è però qualcosa di strano: non c’è l’ombra di un politico. Nessun politico del territorio, europarlamentare, senatore, deputate, consigliere o assessore regionale, presidente di provincia, sindaci, assessori, di questo o quel partito, nessuno è presente alla visita di Barroso. Ma come? Il centro di Ispra non viene citato, a proposito e a sproposito, come un’eccellenza del territorio e quando arriva sul territorio nessuno lo attende?

A quanto ci è dato a sapere, gli inviti da Ispra sono partiti, ma nessun politico del territorio ha pensato di arrivare. Un fatto su cui i rappresentanti del Centro non sono chiari, forse imbarazzati per una tale, macroscopica assenza.

16 marzo 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi