Cassano Magnago

L’Arma sventa un furto in lavanderia a gettoni

Nella serata di ieri i Carabinieri della Stazione CC di Cassano Magnago, in collaborazione con quelli del NOR di Busto Arsizio, hanno arrestato un’italiana, 35enne, con precedenti per reati contro il patrimonio, nonché tossicodipendente.

La vicenda inizia alle 22 quando, a Cavaria con Premezzo, in una lavanderia a gettoni aperta anche di notte scatta l’allarme. Il proprietario, controllando le telecamere di sicurezza, si accorge che c’è un individuo che sta cercando di forzare il distributore di bevande presente all’interno della lavanderia.

A questo punto allerta il fratello che abita poco distante. Appena l’uomo parcheggia vicino al negozio vede una figura vestita di scuro scappare a piedi in direzione di Gallarate. La insegue e la raggiunge dopo una cinquantina di metri accorgendosi del fatto che sia una donna.

Dopo una breve colluttazione la donna riesce a divincolarsi, torna indietro scappando verso l’auto dell’uomo. Cerca di metterla in moto per fuggire, ma non ci riesce. L’uomo sale sul sedile del passeggero, estrae le chiavi dal cruscotto e la costringe a scendere dal veicolo. A quel punto giungono le pattuglie dell’Arma di Cassano, del NOR di Busto e di Gallarate, allertate dalla Centrale Operativa di Busto Arsizio, contattata dal proprietario dopo l’attivazione dell’allarme del negozio.

I militari riescono in breve a bloccare la donna portandola in caserma a Cassano Magnago. La vittima, fattasi visitare presso il pronto soccorso dell’ospedale di Gallarate, ha ottenuto quattro giorni di prognosi per alcune ecchimosi procuratesi durante la colluttazione. A conclusione degli accertamenti svolti la donna è stata tratta in arresto per i reati di tentato furto e tentata rapina e tradotta presso il carcere di Monza ove trovasi tuttora in attesa del processo.

9 marzo 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi