Varese

La Giovane Italia scende in piazza per i marò

I marò detenuti

Domani, sabato 10 marzo, dalle ore 15, la Giovane Italia, movimento giovanile del PDL, raccoglierà firme al gazebo in Piazza Montegrappa a Varese per chiedere a gran voce la liberazione dei nostri due soldati detenuti in India.

Dichiara Leslie Mulas, presidente Giovane Italia Varese: “L’incredibile incapacità diplomatica dimostrata dal governo Monti, che si vantava di aver recuperato credibilità agli occhi della comunità internazionale, si è palesata due volte in poco meno di un mese, prima con la vicenda dei nostri due marò e, solo due giorni fa, con il caso diplomatico Italia-Inghilterra riguardante il nostro Ingegnere ostaggio di terroristi in Nigeria, ai cui familiari va la nostra solidarietà, ucciso durante un blitz delle forze speciali inglesi”.

Continua Mulas: “Gli errori diplomatici si susseguono l’uno dopo l’altro insomma, e i nostri marò rischiano la pena di morte solo per un errore dei nostri funzionari esteri, permettendo oltretutto ai partiti politici indiani di farsi campagna elettorale sulla pelle dei nostri due connazionali. Anche Varese si unisce al coro di voci che sempre più insistentemente, da sempre più città d’Italia, chiedono “liberate i nostri marò!” e la Giovane Italia, insieme alla presenza di esponenti cittadini del PDL, domani dalle 15 sarà in piazza per far sentire la sua voce in capitolo”.

9 marzo 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi