Busto Arsizio

Le Acli di Varese a congresso puntano sul lavoro

Da sinistra, Selmi, Moriggi e Pinzone

Alla porte il XXVIII congresso provinciale delle Acli. L’importante appuntamento è in programma per il weekend del 10 e 11 marzo a Busto Arsizio (Ex Molini Marzoli). Il titolo è “Rigenerare comunità per ricostruire il Paese” e rappresenta il momento democratico per eccellenza della vita dell’associazione.

E’ stato preceduto da una serie di assemblee nei circoli (che in provincia di Varese sono 68 per 7.200 iscritti) che hanno portato all’elezione dei 120 delegati che parteciperanno al congresso provinciale. L’appuntamento sarà anche l’occasione per tracciare un bilancio dei quattro anni trascorsi: “Anni segnati da due grandi temi per la nostra associazione – sottolinea il presidente provinciale uscente, Sergio Moriggi – la crisi da un lato, che ci ha portato a lavorare con maggiore attenzione sulle tematiche della solidarietà e del lavoro e, dall’altro, l’aspetto organizzativo dei circoli che, a seguito di alcune azioni del governo, è stato ampiamente ripensato”.

“Si chiude un ciclo che ci ha visto impegnati su fronti diversi. Come la collaborazione con le altre realtà del territorio: le università, le associazioni dei migranti, i sindacati, il mondo del volontariato – ha aggiunto il vice presidente Ruffino Selmi -. Siamo stati chiamati a interrogarci e a cercare delle risposte comuni alle nuove dinamiche dettate anche dalla globalizzazione: la grave crisi economica in primo luogo, ma anche il fenomeno dell’immigrazione e dell’incontro tra culture diverse. Consideriamo ad esempio che l’ente per la formazione, l’Enaip regionale, ha contatti con cittadini di 142 paesi diversi”.

In questi quattro anni sono state diverse le iniziative organizzate dal sistema Acli: vanno dal sostegno al lavoro all’integrazione, dalla cultura al mondo della scuola e dell’università. Per avvicinare i giovani è stata creata anche una pagina Facebook che mette in rete anche le diverse realtà legate al mondo Acli. “Da segnalare infine – ha concluso Filippo Pinzone, vicepresidente provinciale – la costituzione della Fondazione La Sorgente, ente di solidarietà sociale che ci permette di realizzare iniziative concrete sul territorio. L’intero sistema Acli, comprendendo dunque anche i servizi e le iniziative turistiche, intercetta ogni anno circa 120mila persone, una fetta considerevole della nostra provincia”.

Ecco il programma completo:

“Rigenerare comunità per ricostruire il Paese. ACLI artefici di democrazia partecipativa e buona economia”

10 e 11 marzo - Ex Molini Marzoli Busto Arsizio

Sabato 10 marzo 2012

14.30 Apertura del Congresso

Riflessione religiosa con mons. Franco Agnesi

Adempimenti

Elezione della Presidenza e delle Commissioni

15.30 Relazione congressuale del presidente Sergio Moriggi

Saluto degli invitati

Inizio dibattito congressuale

17.30 Sospensione lavori

17.45 Svolgimento dell’Assemblea dei presidenti di Circolo e di Zona e dell’assemblea delle delegate

Domenica 11 marzo 2012

08.45 Ritrovo

09.00 Ripresa del dibattito congressuale

12.00 Messa celebrata da mons. Luigi Stucchi Vicario Episcopale

13.00 Pranzo

15.00 Ripresa dei lavori

Replica del Presidente provinciale

16.00 Votazioni documenti congressuali Apertura dei seggi e votazioni

Durante il Congresso sarà allestita la mostra fotografica ACLI sul lavoro

7 marzo 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi