Varese

Via ai Campionati europei di canottaggio alla Schiranna

Nella splendida cornice di Villa Recalcati, si è tenuta questa sera l’apertura ufficiale dei Campionati Europei di Canottaggio che si terranno alla Schiranna di Varese dal 14 al 16 settembre prossimo.

La prima edizione degli Europei si svolse nel 1893, non molto lontano dal Lago di Varese. Sempre in Italia, sul Lago d’Orta, gli azzurri vinsero le loro prime tre medaglie d’argento nelle specialità del singolo, quattro con e otto. I Campionati Europei sono stati organizzati, seppur con qualche piccola interruzione, sino al 1973: dopo l’ultima edizione di Mosca, vi è stato uno stop lungo 34 anni. Nel 2007 a Poznan (Repubblica Ceca), grazie al rinnovato interesse dei Paesi dell’Est, la competizione è stata rilanciata. Ora i Campionati Europei sono organizzati ogni anno: nel 2008 a Schinias (Grecia), nel 2009 a Brest (Bielorussia), nel 2010 a Monthemor-o-Velho (Portogallo). Proprio nell’edizione portoghese venne assegnata aVarese, all’unanimità, l’organizzazione dell’edizione 2012.

La scorsa estate, a Plovdiv (Bulgaria), parteciparono 405 atleti provenienti da 29 nazioni: l’Italia chiuse al secondo posto nel medagliere con due ori, un argento e tre bronzi. Nell’occasione il varesotto Elia Luini si è laureato Campione d’Europa nella specialità del Doppio Pesi Leggeri, Sara Bertolasi ha vinto la sua prima medaglia internazionale (bronzo) nel Due Senza, mentre Pierpaolo Frattini e Valentina Calabrese si piazzano al quarto posto nella specialità del Quattro di Coppia.

L’attuale programma degli Europei comprende le quattordici specialità olimpiche. Si partirà venerdì 14 settembre con le batterie in mattinata ed i recuperi nel pomeriggio: sabato dedicato alle semifinali, domenica prima le finali B e, a partire dalle 11, si scatenerà la lotta per l’assegnazione dei titoli continentali. Dopo la proiezione di un video emozionale che mette in risalto le bellezze della Provincia di Varese, Michele Marocco di Sunrise Media, società che cura la comunicazione e gli eventi collaterali di Erch2012, ha presentato il Comitato Organizzatore della rassegna remiera continentale.

Ha preso la parola Dario Galli, Presidente del Comitato organizzatore che ha dichiarato: “Esprimo grande soddisfazione per gli obiettivi fino a questo punto raggiunti. Sono anni che stiamo lavorando insieme a tutto il territorio per portare in provincia di Varese una serie di grandi eventi internazionali. Varese è da anni ai vertici del canottaggio nazionale e internazionale sia per numero di tesserati che per i risultati. Il canottaggio è uno sport che si pratica in mezzo alla natura e abbiamo un territorio particolarmente bello e affascinante. Stasera partiamo con la prima avventura che ci vedrà impegnati a settembre con gli Europei assoluti e sarà una grande occasione per far vedere al mondo i nostri atleti e il nostro territorio”.

Attilio Fontana, Sindaco di Varese, ha detto: “E’ una delle tante grandi organizzazioni che intendiamo continuare a realizzare. Eventi come questo producono effetti positivi per tutto il territorio e per la nostra gente. Il canottaggio è uno degli sport più veri, formativi sia a livello fisico che umano e a settembre sarà bellissimo vivere queste grandi emozioni. Per Enrico Gandola, Presidente della Federazione Italiana Canottaggio (FIC), “si tratta di un grande onore il poter organizzare questi eventi a Varese. L’idea è partita tre anni fa ed è stato il Presidente Galli a contattarmi e dare la disponibilità di Varese. Abbiamo fatto un grande lavoro di squadra e dopo anni, torniamo a ospitare in Italia una serie di grandissimi appuntamenti e Varese è il luogo ideale per queste manifestazioni.

E’ intervenuto anche Mauro Morello, Presidente della Società Canottieri Varese, che ha dichiarato: “Abbiamo lavorato per fare di Varese una vetrina mondiale. Ci siamo riusciti e questo grazie al grande lavoro delle istituzioni che hanno lavorato fianco fianco con il movimento remiero della nostra provincia. Gli Europei sono sono il primo appuntamento di una serie di grandi appuntamenti per poi coronare il sogno di portare sul nostro lago un mondiale”. Presente alla serata anche il Vice Presidente della Società Canottieri Varese Claudio Minazzi, membro anch’egli del Consiglio Direttivo e il Presidente regionale del Coni Pierluigi Marzorati: “Faccio i complimenti agli organizzatori e sono davvero orgoglioso che Varese ospiterà questi eventi di grandissimo livello”.

I Campionati Europei non potrebbero essere organizzati senza il prezioso apporto offerto dai volontari. Si è pensato così di coinvolgere i ragazzi delle Scuole Secondarie di Secondo Grado della Provincia di Varese. A presentare questo Protocollo d’Intesa ci ha pensato il Dott. Claudio Merletti, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale della Provincia di Varese, su delega del Dott. Giuseppe Colosio, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regione Lombardia. “Sono contento del coinvolgimento delle scuole e ringrazio il Comitato organizzatore di averlo fatto. I nostri ragazzi impegnati nelle varie manifestazioni metteranno a disposizione le loro competenze linguistiche, turistiche,culturali per poter dare la migliora accoglienza a tutti coloro che decideranno di venire a Varese ad assistere alle gare. Per loro sarà un’esperienza formativa e umana importantissima”.

In chiusura la parola è passata a Fabrizio Pizzullo di SunriseMedia che ha presentato una serie di Eventi che scandiranno il count-down verso la Rassegna Continentale: “Abbiamo pensato di organizzare un evento all’inizio di ogni mese per accompagnare tutti gli appassionati a questa importante manifestazione che si terrà nella nostra città a settembre. Una serata dedicata ai partner commerciali, senza iquali, non sarebbe possibile organizzare kermesse di questa portata, un vero e proprio Gran Gala del Canottaggio che valorizzi gli atleti varesotti che si sono contraddistinti con le loro gesta. Oltre al volontariato, le scuole verranno coinvolte per l’ideazione della mascotte ufficiale. Altre iniziative sono in cantiere e verranno svelate prossimamente”.

6 marzo 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi