Varese

Ufficio Iat Varese, ma quanto mi costi…

L'Ufficio Iat a Varese

Lo Iat è lo sportello che, a Varese, è stato aperto per offrire informazioni ai turisti, ma anche rispondere alle domande dei varesini. Certo, la sede dell’Ufficio Informazione e Accoglienza Turistica non è esattamente visibilissima, dato che si affaccia su un vicolo, via Romagnosi al numero 9, che resta piuttosto nascosto, pur mettendo in comunicazione la centralissima via Marcobi con piazza Podestà.

Uno sportello impegnato sul fronte del turismo e della promozione del territorio, finanziato da Comune e Provincia di Varese (quest’ultima dà un contributo di 8.000 euro). Una realtà su cui i consiglieri della Commissione consiliare 10 hanno voluto sapere di più, chiedendo informazioni sullo sportello, relative in particolare ai capitoli di spesa. E’ giunta una risposta, che lascia davvero allibiti.

I dati relativi a dieci mesi dell’anno scorso (gennaio-ottobre) sono piuttosto alti: a partire dall’energia elettrica, che da gennaio ad ottobre è costata 2.999 euro, l’acqua 32 euro, il gas 407. Altra spesa abbastanza sconcertante quella telefonica, che ammonta a 1.699,50 euro. Per quanto poi riguarda la comunicazione del servizio (sito web e social network) arriviamo alla sconcertante cifra di 9.000 euro. Lo sportello Iat, insomma, ha un  costo di 14.137,50 euro, coperta, come abbiamo detto, dalla Provincia per 8 mila euro e il resto da Palazzo Estense.

5 marzo 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi