Varese

Comi: Taldone ha sindrome da mancanza di visibilità

L'eurodeputata Lara Comi

“Se Taldone ha la sindrome da mancanza di visibilità mediatica è un problema suo. Personalmente non sono disponibile a surrogarla con un confronto televisivo.  La visibilità se la guadagni sul campo, come ho fatto io. Il territorio mi riconosce per quello che ho saputo fare e porto avanti sulla base di iniziative concrete. Questo significa rispondere alla base. Semmai è lui che cerca di aggrapparsi a escamotage tipici di chi è calato dall’alto”. Lo afferma l’europarlamentare del Pdl Lara Comi candidata al coordinamento provinciale di Varese che replica allo sfidante Giuseppe Taldone.

“Nessun problema al confronto – spiega Comi – ma purché sia fatto  nelle sedi opportune e alla presenza dei rappresentanti e degli iscritti del Pdl, che sono i veri titolari della scelta del coordinamento provinciale. Questa non è una campagna elettorale per le Europee o le Comunali, è bene non fare confusione. E’ una competizione all’interno di un congresso di partito”.
“Voglio dire a Taldone – aggiunge Comi – che c’è bisogno di un lavoro concreto per dare una prospettiva di crescita sul territorio. Quello che sto facendo con una squadra coesa e unita da quando sono stata eletta.  E ringrazio i militanti del pdl che riconoscono il lavoro fatto dal team che ha operato finora egregiamente”.

29 febbraio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Comi: Taldone ha sindrome da mancanza di visibilità

  1. Alessandro il 1 marzo 2012, ore 14:17

    Che risposta snob…vorrei entrasse nel merito delle questioni invece di evitare sempre il confronto. Io voto taldone

Rispondi