Saronno

Decolla il Salone dell’imprenditoria giovanile

I giovani sono tra le categorie più penalizzate dall’attuale crisi economica. Basti pensare che in Lombardia, secondo gli ultimi dati Istat disponibili, il tasso di disoccupazione delle persone tra i 15 e i 24 anni è passato dall’12,5%, del 2008 al 19,8% del 2010 (27,8% a livello nazionale e 20,7% in provincia di Varese).

Quattro Province lombarde: Brescia (capofila), Como, Mantova e Varese hanno deciso di sperimentare insieme nuove strade per fare fronte a questo problema, grazie ad un progetto candidato e finanziato dall’Iniziativa Azione ProvincEgiovani dal titolo “Intraprendere: 4 finestre sul mondo del lavoro per i giovani”. L’Iniziativa Azione ProvincEgiovani, nata da un’intesa tra il Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e l’Unione delle Province d’Italia (UPI), ha infatti l’obiettivo di promuovere interventi integrati in materia di politiche giovanili e valorizzare strategie e politiche coordinate. In questa logica i risultati delle azioni sviluppate sui diversi territori saranno condivisi a livello interprovinciale per creare i presupposti per la continuità futura degli interventi.

Per quanto riguarda la Provincia di Varese, le attività saranno sviluppate dall’Assessorato provinciale al Lavoro e Politiche Giovanili e dal Comune di Saronno e avranno come obiettivo aumentare l’occupabilità dei giovani e favorire un approccio nuovo ai temi del lavoro e dell’inserimento in azienda, attraverso la conoscenza di contesti organizzativi innovativi e di comportamenti/ risorse/ competenze utili, anche nel campo dell’autoimprenditorialità.

In particolare, la Provincia di Varese sta progettando, in collaborazione con alcune aziende di PoloTexSport™, un percorso di laboratorio esperienziale sull’innovazione della durata di 5/6 mesi, per individuare le competenze che devono connotare una nuova figura professionale destinata ad inserirsi in imprese tessili che effettuino innovazione di prodotto. PoloTexSport™ è infatti un progetto territoriale, cofinanziato da Regione Lombardia e con capofila l’Amministrazione Comunale di Busto Arsizio, che ha lo scopo di realizzare prodotti tessili innovativi per un abbigliamento tecnico di eccellenza destinato allo sport e al tempo libero.

Parte in questi giorni la ricerca di 5 ragazzi neodiplomati o neolaureati di età compresa tra i 19 e i 30 anni, interessati a partecipare al laboratorio esperienziale. Per essere ammessi alla selezione è necessario avere i seguenti requisiti: conoscenza sommaria delle prove in uso nel settore, delle norme per la gestione della qualità dei processi e dei prodotti; conoscenza sommaria dei materiali tessili: fibre e tessuti e dei principali trattamenti di nobilitazione tessile; conoscenza sommaria norme relative alla brevettazione; conoscenza elementi concernenti la modellistica e lo sviluppo taglie; inglese buono sia scritto che parlato; buona conoscenza di Excel, Word, Power Point, Facebook e Twitter; preferibile conoscenza Google Docs e AdWords. Le candidature devono essere inviate al Centro per l’Impiego di Busto Arsizio (Tirocini.Cpibusto@provincia.va.it) entro il 30 marzo.

Questa esperienza consentirà di definire un modello trasferibile in altri contesti organizzativi e/o settori economici e di individuare comportamenti/ risorse/ competenze utili che saranno sintetizzati in una “Guida all’inserimento con successo in contesti innovativi”, realizzata grazie ai contributi delle aziende ospitanti e dei giovani protagonisti e resa disponibile tramite il sito www.mioriento.it

Altra importante azione del progetto “Intraprendere” è il “Salone dell’imprenditoria giovanile” organizzato dal Comune di Saronno, che si terrà il 16 e 17 marzo presso l’Università dell’Insubria – piazzale Santuario 7. Il Salone coinvolgerà, attraverso uno spazio espositivo, circa 30 giovani imprenditori, che hanno avviato la loro attività in provincia di Varese, in particolare nell’area saronnese. L’obiettivo è stimolare lo spirito imprenditivo dei giovani, informare sugli strumenti utili per avviare un’attività e promuovere giovani imprese presenti sul territorio. Il salone verrà inaugurato venerdì 16 marzo alle ore 17:00 ed entrerà nel vivo alle ore 18:00 con un intervento del Prof. Silvano Petrosino dell’Università Cattolica del S. Cuore di Milano sul tema “Prendere e intraprendere: la differenza tra business e economia”. Saranno inoltre presentati casi aziendali di successo e il video Gio.I.S. – Giovani Imprenditori Saronnesi. Seguirà un aperitivo e la proiezione del film “Cresceranno i carciofi a Mimongo” di Fulvio Ottaviano presso Spazio Anteprima di Viale Lombardia 30 (ingresso libero con tessera Fe.Na.L.C.).

Sabato 17 sono previsti, a partire dalle ore 9:30, workshop informativi/formativi tematici, della durata di circa 30/40 minuti ciascuno, rivolti a giovani interessati ad avviare una nuova attività imprenditoriale e laboratori per gli studenti degli ultimi anni delle scuole secondarie di secondo grado tenuti da giovani che hanno avviato attività imprenditoriali nel settore di formazione degli studenti.

Nel pomeriggio dalle 14:30 alle 17:00 sono previsti: workshop e laboratori per bambini e famiglie; laboratorio di produzione cartoni animati e proiezioni video; incontro “Il mestiere di scrivere. Lavorare in editoria, giornalismo e comunicazione” a cura di giovani imprese e professionisti che operano nel settore artistico, culturale, dell’educazione e della formazione. L’ingresso è gratuito. Lo spazio espositivo sarà visitabile per tutta la durata del Salone e cioè venerdì 16 dalle 17:00 alle 21:00 e sabato 17 dalle 9:00 alle 18:00.

«Questo progetto nasce con la volontà di avvicinare i giovani al mondo del lavoro e in particolare al mondo dell’imprenditoria – ha commentato Alessandro Fagioli Assessore al Lavoro e Politiche giovanili della Provincia di Varese – Sono certo che, per i ragazzi che ne avranno l’occasione, sarà importante vivere un’esperienza formativa all’interno di imprese innovative che hanno saputo affrontare le difficoltà del settore tessile investendo su nuovi prodotti e su nuovi processi, o potersi confrontare direttamente, durante il salone dell’imprenditoria organizzato dal Comune di Saronno, con dei coetanei che hanno scelto di creare una propria attività e con esperti del settore. Il nostro obiettivo, come per ogni nostro progetto, è anche quello di tradurre queste esperienze in strumenti che possano essere utili per un numero più ampio di giovani e che possano continuare a produrre risultati positivi anche in futuro. Come cittadino di Saronno sono orgoglioso di questa iniziativa, frutto dell’operosità della nostra provincia».

«Da anni l’InformaGiovani-InFormaLavoro del Comune di Saronno offre aiuto e consulenza ai giovani in cerca di lavoro e agli studenti che stanno scegliendo il proprio futuro professionale. Proprio a partire da questa esperienza ci è sembrato importante affrontare il tema dell’occupazione giovanile – di grande attualità in questo periodo di crisi – anche in un’altra prospettiva, valorizzando e sostenendo chi ha deciso di mettersi in gioco diventando imprenditore. – ha aggiunto Cecilia Cavaterra Assessore alla cultura, giovani, istruzione, sport, servizi al cittadino del Comune di Saronno – Abbiamo incontrato giovani titolari di imprese dinamiche e vivaci, nei settori professionali più diversi, che hanno accettato di partecipare attivamente all’organizzazione del Salone e che possono proporsi come esempio e stimolo per altri. Con questo progetto non puntiamo solo a dar loro una vetrina, ma anche a sostenerli nella creazione di una rete che possa aiutarli a costruire il futuro della propria attività. Nel progetto abbiamo coinvolto le Associazioni imprenditoriali e di categoria che hanno mostrato notevole interesse e collaborazione alla iniziativa. Auspichiamo che dall’organizzazione del Salone possano avere origine in futuro altri eventi che abbiano come temi i vari aspetti del mondo del lavoro».

28 febbraio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi