Varese

Tettamanti: tanti auguri, cara Radio Varese

Una vecchia immagine della radio

Riceviamo in redazione e con piacere pubblichiamo una lettera del giornalista Franco Tettamanti, che ricorda l’anniversario della famosa Radio Varese. Un simpatico ricordo per non perdere di vista un compleanno.

Caro direttore,

non nascondo la difficoltà nello scrivere queste poche righe per ricordare un compleanno che è nella storia di molti. Una difficoltà che nasce dalla nostalgia, da qualche rimpianto, dal ricordo sempre vivo dei tanti (troppi) amici che non ci sono più. Il 28 febbraio del 1976 nasceva Radio Varese. La radio delle tre scimmiette, che vedono, sentono e parlano. La radio libera che ha segnato la storia e la vita di moltissimi ragazzi di allora.

Mi ricordo la musica, i programmi, le risate, la caccia alle notizie, le discussioni, il lavoro. La voglia di partecipare, di fare cultura, di stare insieme, di organizzare spettacoli e concerti. Mi vedo ancora davanti la sala di registrazione, lo studio, i microfoni, le cuffie, i registratori, i dischi, le telefonate in diretta. Quante storie, umane e professionali, quante avventure cominciate in via Walder. Gli anni passano troppo in fretta, ma quelle tre scimmiette hanno davvero lasciato un segno indelebile.

Abbiamo imparato molte cose. Abbiamo imparato a stare insieme, abbiamo imparato ad ascoltare e a guardarci attorno, abbiamo imparato a non lasciarci mai e a non gettare via i ricordi più belli. A tutti quelli della radio, agli ascoltatori di allora, alle tre scimmiette i migliori auguri sulla stessa frequenza dei 100 e 700.

Franco Tettamanti

anzi, il Popolare

27 febbraio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Tettamanti: tanti auguri, cara Radio Varese

  1. Fabrizio Mirabelli il 27 febbraio 2012, ore 15:42

    Grazie a Franco e agli amici di Radio Varese. In quegli anni, 100 e 700 era la frequenza dela libertà. Buon compleanno a tutti!

Rispondi