Varese

Terremoto alla Tutela Ambientale? Quattro lasciano

Un piccolo terremoto in Comune riguarda la Tutela Ambientale. Rumors parlavano da tempo di una “fuga” in atto dalla Tutela Ambientale del Comune di Varese. Una “fuga” consistente, che correva il rischio di rallentare il lavoro, se non addirittura bloccarlo. Un problema che riguardava da vicino l’assessore alla Tutela Ambientale del Comune, Stefano Clerici, criticato a volte per iniziative accusate di puntare alla visibilità, ma anche protagonista, in passato, di qualche frizione con altri assessori e con lo stesso sindaco.

Della fuoriuscita dalla Tutela Ambientale nessuno ha parlato, ma in realtà c’è stata. Ha riguardato, in particolare, quattro dipendenti che, nello stesso momento, se ne sono andati. E se noi consideriamo che sono 28 i dipendenti della Tutela Ambientale (operai compresi), non è una cosa da sottovalutare. Si tratta di un geologo, di un agronomo, di un impiegato amministrativo e di un operaio. Nei corridoi si parlava di qualche tensione con l’assessore Clerici, che i dipendenti avrebbero abbandonato.

Tuttavia, la “fuga” riguarda l’Area della Tutela Ambientale: i quattro dipendenti hanno lasciato l’area XI (Patrimono, Verde Pubblico e Tutela Ambientale) per approdare all’area XII (Grandi Opere e Manutenzione) di Palazzo Estense. Getta acqua sul fuoco l’assessore Clerici: “Non è che un cambio fisiologico, si tratta semplicemente di un cambio di dirigente, non di assessore – spiega Clerici -. L’uscita dei quattro dipendenti è legata a ragioni funzionali: c’era necessità di un supporto qualificato per realizzare gli interventi sul fiume Olona previsti dall’Accordo  di  programma  con  il  Ministero dell’Ambiente e della Tutela del  Territorio, un accordo che prevede uno stanziamento di 5.400.000 euro”.

27 febbraio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Terremoto alla Tutela Ambientale? Quattro lasciano

  1. ombretta diaferia il 27 febbraio 2012, ore 15:26

    provvidenziale…

Rispondi