Varese

Ora Living Lab riparte dalla musica jazz

Il concerto al Living Lab di Varese

Una affollata serata ieri al Lab di via Crispi ha dato il via ad una serie di incontri musicali dedicati al Jazz sotto l’abile regia del maestro Marco Conti. La programmazione nel locale di Via Crispi, emanazione del gruppo editoriale Living, dopo la ristrutturazione e la riorganizzazione, riparte quindi dalla musica e prevede appuntamenti sino alla fine di marzo ogni mercoledì sera dalle ore 21.

Tanti gli artisti, strumentisti e vocalist, noti in ambito jazzistico, che testimoniano una vena varesotta mai estinta, che si sviluppa almeno nell’ultimo trentennio, da quando esiste anche una etichetta discografica. Tra i più attivi e competenti promotori di serate Jazz, il vulcanico bassista Marco Conti è una vera fucina di iniziative. Ha coordinato gruppi jazz in location incantevoli come Mustonate, Villa Porro Pirelli, e in estate al suggestivo Molo di Ranco.

Indiscutibile la qualità del repertorio suonato nella prima serata di benvenuto al Lab da Luciano Zadro (chitarra) e dal surreale batterista Massimo Caracca, con il raffinato sax di Mauro Capitale: da Charlie Parker a Dizzie Gillespie, con omaggi a Wayne Shorter e Chick Corea. A fare il tifo tra il pubblico, molti amici jazzisti (Lilly Gregori, Paola Rossin, Michela Tosin e Romano Canavesi) che sono anche saliti sul palco per una inattesa performance fusion in un clima di improvvisazione che conferma la vocazione di laboratorio artistico del Lab.

Emozionante l’arrivederci al pubblico, suggellato dalla splendida voce di Cinzia Prestinoni, che ha interpretato un inatteso e vibrante Summertime di George Gershwin.

23 febbraio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Ora Living Lab riparte dalla musica jazz

  1. Mentino il 23 febbraio 2012, ore 21:16

    Più che il Jazz è buono il Cocktail! … Consigliato.

Rispondi