Varese

“Vi.Vi. per amore”, prima puntata al Santuccio

Il Teatro Santuccio

Domani domenica 19 febbraio alle ore 17, presso il Teatro G. Santuccio di Varese (via Sacco, 10), andrà in scena “Vi.Vi. per amore”. Più di uno spettacolo teatrale, un vero e proprio progetto culturale, artistico ed educativo, proposto dall’Associazione “La Via di Casa”, uno dei partner del Progetto Santuccio, gestito da ottobre dal Centro Gulliver.  Un progetto che, proprio al Santuccio, ha già riscosso un grande successo lo scorso 3 dicembre.

“Vi.vi per amore: 7 i vizi per distruggerlo, 7 le virtù per ricrearlo”, il successo di quest’opera consiste nel coraggio degli attori di lavorare senza sconti su se stessi per scovare e guardare da vicino i propri vizi scoprendo, non senza l’aiuto d’una sana ironia, di poterli riconoscere in sè proprio tutti! Ma il consenso del pubblico si deve anche allo sforzo della regia di fare emergere sia la normalizzazione sociale e culturale del vizio, sia l’essenza della Virtù, spesso screditata e ridotta a mero moralismo. La Virtù in Vi.Vi – acronimo di Vizi e Virtù – emerge piuttosto come strumento di protezione dello spazio dell’Anima Umana che chiede di tornare in armonia con se stessa, con gli altri uomini e donne e con la natura, ma anche come possibilità di creazione di un nuovo paradigma culturale e sociale basato sul reale ben-essere più che sul ben-avere.

Ispirato ai sistemi classici dei 7 vizi capitali e delle 7 virtù che vedono in Aristotele, S. Agostino e S. Tommaso i loro massimi teorici, finemente rivisitati per il nostro tempo, VIVI PER AMORE è di un’attualità spiazzante. L’opera trasporta lo spettatore con ritmo serrato da un Paradiso originario di sana passione e bellezza alla scelta dell’ inferno che tutti, in un modo o nell’altro vediamo e viviamo nelle forme ormai comuni anche ai più piccoli di Invidia, Gola, Lussuria, Ira, Avarizia, Accidia e Superbia. Il finale, davvero sorprendente per l’emozione e la luce che riesce ad irradiare, è un riscatto forte del concetto di Perdono e della Speranza. Il messaggio di Speranza che trasmette lo spettacolo  è forte, palpabile, respirabile! Te lo porti a casa avvolto nel cuore e nel sorriso.

Il Teatro Vivencial in Arte M.O.Vi.Da. è animato dalla Compagnia degli ZelAttori che per l’intero anno accademico si trovano insieme una volta a settimana in un laboratorio che può essere frequentato da chiunque senta di volersi mettere in gioco, conoscendo e ri-creando se stesso attraverso un percorso che include tutti gli elementi della crescita personale e spirituale ma che, a differenza di altri corsi, darà alla luce un’Opera che verrà messa in scena.

Ingresso € 15,00

Ecco le prossime date di Vi.vi per Amore al Teatro Santuccio

19 Febbraio ore 17,00 per tutti gli OVER65 sconto del 50% sul costo del biglietto

08 Marzo ore 21,00 FESTA DELLA DONNA – per ogni 3 donne che si presenteranno insieme una entrerà gratuitamente

05 Aprile ore 21,00 ingresso gratuito per studenti, insegnanti ed educatori

18 febbraio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi