Regione

Anche la Milano-Varese nella black list di Trenord

Gli abbonati di Trenord potranno acquistare l’abbonamento per 9 direttrici (su 33 totali), per il mese di marzo, con uno sconto del 20 per cento. Lo comunica l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo, diffondendo l’elenco delle tratte che hanno maturato il diritto allo sconto, non avendo rispettato lo standard di affidabilità previsto dal contratto nel mese di dicembre 2011. Quest’anno la soglia è stata superata da 15 direttrici in meno rispetto al dicembre 2010, quando erano state 24.

Il bonus che riceveranno gli abbonati è un indennizzo riservato ai possessori di abbonamento ferroviario mensile o annuale venduto a tariffa Tur
(Tariffa Unica Regionale), che scatta nel caso in cui si verifichi il superamento dello standard minimo di affidabilità del servizio. L’indice è un valore differente in base alle reti su cui viaggiano i treni: per Trenord, su rete Ferrovienord, dal 1 gennaio 2010 è stato fissato al 4 per cento, mentre su rete Fs dall’1 gennaio 2011 è stato fissato al 5 per cento, redendolo più severo rispetto al 5,10 precedente e consentendo così a 4 direttrici in più di maturare il diritto allo sconto.

L’indice di affidabilità è previsto dai contratti di servizio ferroviari, è calcolato mensilmente per ciascuna direttrice, rapportando i minuti di ritardo e i minuti delle corse soppresse alla durata prevista da orario di tutte le corse della direttrice stessa. Prende in considerazione i treni con ritardo
superiore a 5 minuti e quelli totalmente soppressi e non sostituiti con bus. Se supera un determinato valore preventivamente fissato – chiamato ‘valore soglia’ – scatta il diritto al bonus per gli abbonati.

Ecco le tratte interessate dal bonus: 

- Milano – Gallarate – Varese: 11,12 per cento
- Colico – Chiavenna: 6,87 per cento
- Como – Molteno – Lecco: 6,69 per cento
- Lecco – Bergamo – Brescia: 5,55 per cento
- Milano – Carnate – Bergamo: 5,01 per cento
- Milano – Codogno – Cremona – Mantova: 5,05 per cento
- Milano – Mortara – Alessandria: 6,46 per cento
- Alessandria – Mortara – Novara – Luino: 14,37 per cento
- Alessandria – Pavia: 6,16 per cento. (Ln)

16 febbraio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi