Varese

Sacro Monte, nuovi posti auto e lavori in corso

Da sinistra, Lotito, Piatti, Baroni e don Corno

La presentazione di una delle iniziative contemplate nell’Accordo di programma sull’accessibilità del Sacro Monte, un’iniziativa di competenza del Comune di Varese, apre qualche spiraglio sul giustificato pessimismo che finora ha riguardato la montagna sacra dei varesini. Immobilismo, degrado, scarsa attenzione e soprattutto scarsa cooperazione tra enti, hanno finora caratterizzato quello che è uno dei beni che a Varese hanno ricevuto il riconoscimento Unesco. Qualcosa si muove, forse ancora poco, ma è già un segnale di cambiamento rispetto al passato.

Il Comune è partito con i posti auto, quelli non derivanti dal nuovo parcheggio alla prima Cappella, ma quelli che vengono ricavati da una risistemazione dei posti auto già esistenti. Una razionalizzazione, insomma, che riguarda 32 posti auto. Un’iniziativa che è stata presentata questa mattina dall’assessore alla Polizia locale, Carlo Piatti, affiancato dal Comandante Antonio Lotito. Hanno partecipato alla presentazione anche il vicesindaco Carlo Baroni e il parroco del Sacro Monte, don Angelo Corno, accompagnato da Ivo Bressan, dell’Associazione Amici del Sacro Monte. Come ha spiegato l’assessore Piatti, è stato prolungato da 2 a 3 ore il tempo massimo consentito per la sosta (con disco orario), nelle giornate di sabato e nei festivi, dalle 8 alle 20. Il provvedimento riguarda via Monte Tre Croci, piazzale Pogliaghi, via del Ceppo, via Sommaruga.

Come rimarca l’assessore si è scelto di intervenire sui posti auto che finora sono stati riservati ai residenti, dato che spesso essi risultano inutilizzati. Dunque, per quanto riguarda via Del Ceppo, essa diventa pedonale dall’intersezione con la strada di accesso al cimitero fino alla via Sacra, mantenendo 19 stalli di sosta riservati esclusivamente  ai residenti, posizionati sul lato destro in direzione della via Sacra. I rimanenti 12 stalli, fino ad oggi riservati ai residenti e posizionati sul lato sinistro della via, avranno ora una doppia regolamentazione: dalle 8 alle 18.30 saranno regolamentati a disco orario di tre ore (il sabato, la domenica e i festivi) mentre dalle 18.30 alle 8 (di tutti i giorni) saranno riservati ai residenti. Entro aprile verranno ridisegnate le strisce e sistemata la segnaletica orizzontale. Un intervento previsto dall’Accordo di programma che va nella direzione, come ha sottolineato il vicesindaco Baroni, “di risolvere il problema di sosta selvaggia, e di razionalizzare i parcheggi esistenti”.

Si affianca all’intervento sui posti auto, un intervento che riguarda l’acciottolato all’inizio e alla fine della Via Sacra, e che ripara la crepa all’undicesima Cappella, una risistemazione portata avanti dalla parrocchia, in collaborazione con la Fondazione Cariplo e la Fondazione Paolo VI per il Sacro Monte. Ancora: si sta procedendo, come ha ricordato il vicesindaco Baroni, al consolidamento di via Campo dei Fiori, e  si sta studiando le modalità di un’integrazione ferro-gomma, con la messa in campo di una navetta che dalle stazioni di Varese arrivi alla funicolare o, direttamente, al Sacro Monte. Un servizio di navetta che potrebbe essere svolto da un pullman Gran turismo.

14 febbraio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi