Varese

Dubbi e domande Pd sulla gestione del Palazzetto

Il Palazzetto di Varese

Una delle strutture sportive più importanti a Varese, al centro dell’attenzione per la nuova convenzione stipulata tra Palazzo Estense e la società che gestisce la struttura, la Pallacanestro Varese.
Tema caldo, già al centro dell’ultima Commissione Sport del Comune, che aveva per oggetto la nuova convenzione fra il Comune e la Società della Pallacanestro Varese per la gestione del Palazzetto. Un momento di dibattito in cui sono state poste domande e richieste di chiarimenti da parte del Pd. In particolare, il consigliere comunale Pd, Giampiero Infortuna, è intervenuto per chiarire diverse questioni tecniche e amministrative.
In particolare, Infortuna si sofferma sulle condizioni della struttura varesina. ”Quello che, fino a qualche anno fa, se pur con non pochi casi di criticità, poteva essere considerato un complesso sportivo all’avanguardia – dice Infortuna - oggi, lo stesso, necessita di evidenti ammodernamenti”. Infortuna pone anche domande sui criteri di gestione presenti nella precedente convenzione quinquennale, stipulata all’inizio del 2007, chiedendo se siano state rispettate le condizioni poste tra il Sindaco Fontana, che allora rappresentava il diretto interlocutore dell’accordo, e la Pallacanestro Varese. Infortuna parla in particolare del “calcolo degli interessi legali sul debito pregresso” e della “risoluzione immediata del contratto in caso di mancato pagamento”.
Infine le richieste di Infortuna si incentrano sullo stato di manutenzione della struttura, interrogando tecnici e commissione sui lavori spettanti al Comune e su quelli che, invece, faranno direttamente capo alla Società sportiva, rilevando che l’ importo di 50 mila euro, per gli interventi di manutenzione straordinaria, qualora si rendessero necessari, rappresentano una cifra troppo modesta a carico della società.

12 febbraio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi