Varese

Douce France a Varese. Prodotti tipici in piazza

Un angolo di douce France a Varese. Sì, è passata oggi in giunta un’iniziativa davvero singolare, che non mancherà di richiamare varesini e non in piazza Monte Grappa. Con il patrocinio del Comune di Varese, in piazza Monte Grappa sarà allestito “Jocaba”, mercatino regionale con prodotti tipici francesi, che avrà luogo venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 febbraio (venerdì dalle 14.30 alle 19.30, sabato e domenica dalle 10 alle 19.30).


Una proposta portata in giunta dall’assessore alla Promozione del territorio, Sergio Ghiringhelli. Una proposta che poggia sulla tipicità del prodotto e la professionalità degli espositori, due elementi che  hanno permesso, in questi anni, uno sviluppo sia in termini di proposte, sia delle località che lo hanno ospitato, tanto da arrivare, nel 2011, in oltre 30 città dell’Italia centro-settentrionale. Visitare il mercatino vuol dire immergersi in una mescolanza di profumi e di colori che lo rende molto particolare e caratteristico.


I prodotti artigianali arrivano dalla Provenza e dalla Costa Azzurra: tovaglie, saponi, lavanda, essenze e borse in paglia. Non mancano però anche le offerte legate all’abbigliamento sportivo, con le maggiori marche francesi. Da Parigi arrivano profumi, cosmetici e un’ampia gamma di accessori moda. 


I prodotti legati all’enogastronomia francese rappresentano il cuore del mercatino. Oltre 40 i tipi di formaggio presenti, dal Mont d’Or, con la tipica confezione di legno, al Rocamadour del Midi Pyrénéés, dal Camembert della Normandia, al Brie della Ile de France. Anche i vini sono presentati in oltre 30 varianti, dallo Champagne al Bordeaux fino al Sidro. I salumi hanno particolari tipi di produzione che abbinano spezie ed erbe aromatiche.ù


L’offerta dei biscotti Bretoni può contare su oltre 20 varietà diverse di ripieno: dal cocco al sesamo, dal cioccolato al limone. Anche la pasticceria proveniente dal Maghreb ha un’ampia offerta di prodotti. Una grande tavolozza di colori è rappresentata dallo stand delle spezie, le quali provengono, nella maggior parte dei casi, dalle ex colonie francesi. Da non perdere è lo spazio dedicato alle crepes, alle Tartiflette e al Cassoulet, tutte specialità da degustare calde. A conclusione dello spazio enogastronomico non poteva mancare la baguette, calda, appena sfornata. I forni della Boulangerie preparano anche croissant e pasticceria da forno che fa bella mostra su uno stand di oltre 10 metri.

7 febbraio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA