Milano

Asperti (Assolombarda): opere in ritardo per Expo

Una dichiarazione-bomba, quella che è risuonata oggi alla Mobility Conference a Milano. “Impossibile ormai che Pedemontana e la Tangenziale Esterna siano disponibili per il 2015. Altre opere strettamente pensate per Expo sono in preoccupante ritardo e necessitano di iniezioni procedurali assai forti”. Così si è espresso Giuliano Asperti, vicepresidente Territorio e Infrastrutture di Assolombarda alla Mobility Conference.

“Se veniamo al sistema autostradale lombardo – ha continuato Asperti – nel 2001 la Lombardia aveva una disponibilita’ autostradale di 65 km/milione di abitanti, rispetto al doppio o triplo di altre aree europee di pari rango: oggi, 10 anni dopo, siamo ancora li’. Brebemi, Pedemontana, Tem, Cremona-Mantova, Broni-Mortara: quasi 300 km di nuova rete prevista, con procedure avviate tra 10 e 15 anni fa, dei quali per l’Expo 2015 saranno forse disponibili 80 km”.

Un ritardo, secondo Asperti, che  ”non deve frustrare, poiche’ le nuove autostrade sono state pensate per il futuro di Milano e della Lombardia, prima ancora che per l’Expo. Ma proprio per questo sono ancora piu’ necessarie: sono in una fase fondamentale, ad un vero e proprio punto critico. Vediamo tutti di dare la spinta finale”.

6 febbraio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi