Varese

Verso i -10. Il Comune in pista, il Palaghiaccio chiuso

Oggi si sono finalmente iniziati a vedere spalatori che, con la pala o con le macchine, erano intenti a sgomberare i marciapiedi. Un’uscita non tempestiva, che rende il lavoro più difficile dato che spesso il manto nevoso si è già ghiacciato.

Nel frattempo il Comune di Varese ricorda che, secondo quanto previsto dal Regolamento di polizia urbana, all’articolo 34, vi è l’obbligo per i commercianti, frontisti e proprietari, di provvedere alla pulizia dei marciapiedi stessi. L’amministrazione sta provvedendo a compiere il trattamento con sabbia su molti tratti sia in centro sia sulle arterie principali.

Per quanto riguarda le strade, i mezzi spargisale e spargisabbia usciranno nuovamente questa sera dopole ore 20, in previsione della precipitazione delle tempetrature (con minime che sfioreranno, nella notte, i – 9).

Tra le prime vittime della neve, caduta abbondante a Varese, la struttura del Palaghiaccio. Il Palaghiaccio resterà chiuso fino a lunedì, quando è in programma un nuovo sopralluogo per verificare  la situazione della copertura.

3 febbraio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi