Varese

Emergenza-freddo, questa sera apre il rifugio

Da sinistra l'assessore Angelini e gli Angeli Urbani

Le previsioni sul crollo delle temperature sono allarmanti, e anche Varese, come già accaduto nella vicina Milano, dà una risposta immediata all’emergenza freddo. Si sono già presentate notti gelide, i rischi per i senza tetto crescono e dall’assessore ai Servizi sociali del Comune, Enrico Angelini, è venuta la spinta per aprire immediatamente il rifugio che si trova tra la Stazione dello Stato e quella delle Nord. ”Anche se il rifugio non è stato completato – ha spiegato oggi Angelini – è bene metterlo subito a disposizione di chi ne ha bisogno. Non c’è tempo da perdere”. Un appello subito recepito dagli Angeli Urbani di Walter Piazza che hanno allestito in un batter d’occhio la struttura, che da questa sera sarà aperta per far fronte all’emergenza freddo e venire incontro ai senza tetto.

Varese non perde tempo, una volta tanto, e subito allestisce questo punto di assistenza che si aggiunge al dormitorio pubblico di Via Maspero. Nel rifugio alle stazioni è stata collocata una decina di brandine offerte dalla Croce Rossa Italia, sacchi a pelo e coperte, qualche cosa da mettere sotto i denti: il rifuglio è pronto. “Secondo quanto ci dicono i volontari che tutto l’anno fanno assistenza di strada – continua Angelini – a Varese sono circa 15 i senza tetto a rischio. Con i 4 posti riservati all’emergenza freddo in via Maspero e questo rifugio, siamo in grado di accogliere quelli che hanno problemi”.  

Per Walter Piazza, reponsabile degli Angeli Urbani, “questo rifuglio si rivolge in prima battuta ai varesini, ma non gireremo le spalle a nessuno. Stiamo facendo un grande sforzo, e i nostri ospiti ci possono premiare con un buon comportamento e la capacità di una buona convivenza tra loro”.

1 febbraio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi