Varese

Il cocktail di Shakespeare e Zelig conquista i varesini

Nuzzo e la Di Biase

Quando salgono sul palco di un teatro divi e divetti del piccolo schermo, è forte il rischio che tutto sia modellato a loro immagine e somiglianza. Non è stato il caso del ”Sogno di una notte di mezza estate” di Shakespeare portato in scena ieri sera, al Teatro Apollonio di Varese, da Gioele Dix, attore, comico e non solo, che del testo ha curato traduzione (con Nicola Fano) e regia. Certo, c’era anche molto Zelig nello spettacolo portato in turné dalla società Bananas e dal Teatro Stabile di Verona, ma la favola del “Sogno” è stata proposta fedelmente con i suoi ritmi e le sue simbologie suggestive.

A fare da cardini dello spettacolo due coppie. Tra gli attori, sono stati Maria Di Biase e Corrado Nuzzo, attori diventati celebri con la gag “Tua sorella” e poi perfezionatisi nel circo di Zelig. In scena sono quelli che tirano i fili della vicenda, circondati da Alessandro Betti, Maurizio Lastrico, Marco Silvestri e Marta Zoboli, oltre che da una pirotecnica Katia Follesa (del famoso duo Katia e Valeria). C’è poi la coppia musicale, formata dai minimalisti Ferruccio Spinetti al contrabbasso e Petra Magoni, vocalist e attrice perfetta nelle vesti del folletto Puck (quasi irriconoscibile con la capigliatura biondo-fluente).  Una coppia eccezionale, capace di riempire l’Arena civica di Milano la scorsa estate con un concerto indimenticabile.

Il “Sogno”, fedelmente riadattato ad un ritmo veloce, più adeguato ad un pubblico televisivo, si intreccia con uno spettacolo che viene messo in scena da una compagnia di attori ciarlatani, un modo per riservare, quasi al termine dello spettacolo, uno spazio in cui scatenare la comicità stile Zelig, con battute e improvvisazioni che gli stessi attori portano nei programmi televisivi. Uno spazio in cui Shakespeare lascia il posto al varietà televisivo, conquistando il pubblico varesino, che alla compagnia dedica applausi fragorosi e risate continue.

26 gennaio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi