Varese

Agorà (Pdl): giù le mani dall’ospedale di Luino

Da sinistra Macchi e Pedroni

Un allarme lanciato dal territorio, e il mondo politico locale si mobilita. Tra ridimensionamenti e razionalizzazioni in seguito ai tagli delle manovre, anche sull’Ospedale di Luino gravano interrogativi circa il futuro. Non mancano neppure voci che, a livello regionale, parlano di possibilità di chiusura. Possibilità che hanno mobilitato anche Pdl e Lega Nord, forze politiche che si trovano, in casi come questo, ad essere forze di lotta e di governo, dato che sono partner di governo in Regione Lombardia, l’ente da cui dipendono i tagli alla sanità.

Voci e considerazioni che hanno diffuso un certo allarme tra la popolazione, e che hanno spinto l’associazione Agorà, realtà di area Pdl, a mettere le mani avanti. Mercoledì 25 gennaio, alle ore 20.30, a Luino, presso Palazzo verbania, hanno organizzato un incontro pubblico sull’Ospedale di Luino e il suo futuro, con la partecipazione dei consiglieri regionali del Pdl, Rienzo Azzi, coordinatore provinciale uscente, e Giorgio Puricelli, del deputato europeo, Lara Comi, coordinatrice provinciale in pectore del Pdl, di Nino Caianiello, che gli organizzatori di Agorà definiscono il loro “leader storico”.

Come dichiara Marcello Pedroni, “abbiamo, come associazione, organizzato diversi incontri su temi locali e problemi politici più ampi: a Samarate abbiamo parlato di Malpensa e a Busto ci siamo interrogati sul futuro politico del Partito Popolare Europeo”. Tra i temi attualmente al centro dell’interesse, il futuro dell’Ospedale di Luino. “E’ un presidio fondamentale sul territorio e riguarda non solo i luinesi, ma anche i tanti turisti che arrivano d’estate”. Continua Pedroni, con una punta polemica nei confronti del Pirellone: “Se si dice sempre che la sanità in Lombardia è un’eccellenza, non si deve dimenticare la periferia. Insomma, la sanità lombarda non è solo Milano”.

Interviene anche Luca Macchi, presidente del Consiglio provinciale di Varese. “Nelle ultime settimane il dibattito sull’Ospedale di Luino sta prendendo piede. Se sarà il Pdl provinciale a decidere la linea politica da tenere, noi come politici di base faremo presente le esigenze dei cittadini. E ribadiremo che il territorio ha bisogno di quella struttura ospedaliera, che continua ad essere assolutamente necessaria”.

23 gennaio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi