Varese

“Punto sull’arte”, tris di artisti ci racconta gli alberi

Uno scatto di Alberto Bortoluzzi

A questo punto siamo certi: la galleria varesina “Punto sull’arte” propone una seconda mostra. Dopo il vernissage, era stata annunciata una seconda iniziativa, ma, come si sa, a Varese è sempre meglio andarci cauti con gli spazi culturali che aprono, che inaugurano, e che poi scompaiono nel nulla.

No, a “Punto sull’arte”, la galleria di Sofia Macchi nel cuore di Casbeno, sabato 28 gennaio, con inizio alle ore 18 (e durata della mostra fino all’11 marzo), la galleria ospiterà tre artisti, Alberto Bortoluzzi, Jill Höjeberg e Marika Vicari, secondo lo stile lanciato al taglio del nastro.

La mostra ha per titolo “M/ARBRES”, a cura della stessa Sofia Macchi e di Domitilla Musella. Vedremo quadri, fotografie e sculture, impressioni in bianco e nero che scandiscono le tappe di un cammino alla scoperta della natura. Boschi silenti abitati da un effluvio di mormorii; foreste, scogliere e rocce modificate dal tempo e dagli agenti atmosferici; marmi apparentemente inanimati che prendono vita perché plasmati dall’agire umano.

Marika Vicari disegna con la graffite su tavole di pioppo. Gli scatti di Alberto Bortoluzzi si soffermano a cogliere tutte le molteplici forme con cui gli elementi della natura si manifestano. Le sculture di marmo dell’artista americana Jill Höjeberg sono leggere, quasi impalpabili, e creano forme morbide e sospese, gioie e sogni scolpiti nella pietra. Un tris di artisti che espongono ancora sullo sfondo di una natura che, nella mostra precedente, non è stata un collegamento del tutto convincente.

22 gennaio 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi